Quel busone di Higgs.

Mi chiedono di parlare del bosone di Higgs. E lo fanno (anche) via Twitter, cosi’ non posso neanche nascondere le prove. Scherzi a parte, a quanto pare le spiegazioni “divulgative” non sono state abbastanza divulgative, e per qualche ragione si spera che io sia un divulgatore piu’ bravo. Evidentemente vi piace perdere facile, o che so io. Comunque va bene: ci provo.

La prima cosa da inquadrare e’ un pochino questa strana cosa della fisica teorica. Dico “strana” perche’ se pensiamo che Galileo voleva l’esperimento per poter credere ad una teoria, e che se una teoria richiedeva n esperimenti allora andavano fatti tutti prima di crederci, vi apparira’ strano che una teoria (il modello Standard, puttosto che altre) sia creduta prima che tutte le sue parti siano state dimostrate con un esperimento.

Possiamo pensare a Fantozzi e alla signora Pina. Ad un certo punto Fantozzi ha il dubbio che la Pina lo tradisca, e inizia ad insospettirsi quando trova tutta la casa piena di pane. Di per se’, il pane non dimostra il tradimento: dimostra solo una assurda gestione del budget familiare. Tuttavia ci appare sensato arrivare alle conclusioni di Fantozzi per una ragione. Che cosa abbiamo in mano?

  1. Fatto 1 : c’e’ pane ovunque.
  2. Teoria 1: la Pina comprerebbe tutto quel pane se e solo se tradisse Fantozzi col fornaio.
  3. Implicazione: poiche’ fatto 1 e teoria 1, allora  Pina tradisce Fantozzi col fornaio.

Problema: che ne sappiamo della teoria 1? Potrebbe essere falsa (per esempio: la Pina compra tutto quel pane perche’ impazzita) oppure incompleta:  la Pina comprerebbe tutto quel pane s etradisse Fantozzi col fornaio oppure se volesse vincere il concorso “compra una pagnotta e vola gratis a Cesenatico”.

Cosa puo’ fare Fantozzi a questo punto? Puo’ prendere in fRagrante la Pina . Che cosa succede se, facendo l’esperimento, Fantozzi trova la Pina che lo tradisce col fornaio? Lo schema cambia un pochino, circa cosi’.

  1. Fatto 1 : c’e’ pane ovunque.
  2. Teoria 1: la Pina comprerebbe tutto quel pane se e solo se tradisse Fantozzi col fornaio.
  3. Implicazione: poiche’ fatto 1 e teoria 1, allora  Pina tradisce Fantozzi col fornaio.
  4. Fatto 2: Pina tradisce Fantozzi col fornaio.

Come vedete, adesso la teoria e’ tra due fatti. Il primo e’ l’osservazione di un fenomeno che non sappiamo spiegare. Poi c’e’ una teoria che lo spiega appoggiandosi su un ipotetico fatto “solo se tradisse Fantozzi col fornaio”. Infine, un secondo fatto: Pina tradisce Fantozzi col fornaio.

Anche se un epistemiologo rabbrividirebbe, questo e’ piu’ o meno come si e’ proceduto. Erano state osservate delle altre particelle. E ci potevano essere solo se c’era anche il Bosone di Higgs. Questa affermazione “la particella X esiste solo se esiste Y va un attimo spiegata”. Rifacciamoci al metodo di sopra e facciamo un esempio piu’ “vicino”.

Incontrate una bellissima ragazza, diciamo Claudia Schiffer al massimo della sua bellezza. Non sapete nulla di lei, ma vi viene detto “e’ la piu’ brutta di due sorelle”. Anzi: tutti la chiamano “la sorella brutta di BrittMarie”.

Allora sapete che da qualche parte esiste una BrittMarie che e’ ancora piu’ bella di Claudia. Perche’ ? Perche’ la parola “sorella” e’ una relazione, diciamo sorella(Claudia, BrittMarie). E se la sola cosa che sapete e’ questa, allora potete solo sapere che esista da qualche parte una BrittMarie piu’ bella.

Allora, il punto e’ che in passato si erano osservate delle particelle di cui si sapeva solo che avevano un parente. E questo perche’ tra le caratteristiche osservate c’era proprio quella di avere quel parente: come quando vedete la fede al dito di qualcuno. L’osservazione vi fornisce una relazione con qualcosa che NON osservate.

Piu’ o meno e’ andata cosi: c’era una teoria che parlava di quattro fratelli. Uno faceva il falegname, uno l’idraulico, uno il dottore e uno il meccanico. (1) Ad un certo punto osserviamo un camion con una scritta “Bosoni Mobili”. Poi una “Idraulica Bosoni”. Poi una targhetta sul muro “Dott. Bosoni medico chirurgo”. Eh, allora la famiglia Bosoni magari esiste davvero. Dobbiamo solo trovare, da qualche parte, un Bosoni Carrozzerie.

Perche’ e’ importante? Perche’ adesso possiamo pensare che un qualche modello prima solo teorico(2) sia dimostrato. In soldoni, i fisici sanno come e’ nato l’universo, a grandi linee, ed i preti non lo sanno. Punto. Caro Papa, loro sanno come e’ avvenuta la genesi e tu invece no. Punkt.

Perche’? Perche’ quando si sono messi a scrivere le leggi della fisica in un particolare modo, gli scienziati si sono accorti che alla fine era come se tutte le forze avessero un’origine unica. E poiche’ tutte le forze significa la carica elettrica, la carica nucleare forte, quella debole, se anche la forza di gravita’ fosse stata nel paniere, in definitiva si poteva spiegare ogni forza “semplicemente” in termini di questa forza unica. Cosi’, nello sviluppare una formula che desse come risultati tutte le forze conosciute, si e’ scritta una formula che aveva come risultato ANCHE il bosone di higgs.

In realta’ poi nel fare tutto questo lavoro di unificazione e’ successo che si sono creati dei “rami”, per cui il bosone di Higgs e’ finito in un altro ramo. Ma qui andiamo nel territorio ove la gente si perde, quindi evitiamo. Diciamo che da qualche parte ad un certo punto qualcuno si e’ messo ad unificare, e in questa regoletta tipo “le famiglie hanno tot figli e per ogni femmina c’e’ un maschio”, non avevamo mai trovato l’ultimo maschio.

Se l formula dice che a 135Tev (3) ci si trova un bosone , e io trovo un bosone proprio a 135Tev , e non avevo modo di sapere prima che l’avrei trovato, allora la mia formula spiega tutte le forze fisiche. E se poi e’ la sorella bella di quell’altra, allora mi tornano i conti ancora di piu’. E se fa il carrozziere, e’ tutto.

Quindi se prima non potevano essere tanto sicuri, oggi i fisici possono dire di “sapere”.

E’ tutto? Non proprio.

Diciamo che Fantozzi deduce correttamente che la Pina lo tradisce e che abbia una relazione col fornaio. Scopre la Pina ed il Fornaio , ma li trova con lui vestito da ballerina e lei che lo frusta con addosso una divisa da Marines.

Questo non cambia di molto la teoria, se non per il fatto che Fantozzi non sapeva questa cosa della moglie. Non sapeva che la Pina fosse un’algida dominatrice sadomaso. Insomma, da quanto ho capito alcuni comportamenti di questo bosone, ovvero alcuni numeri misurati, sono sorprendenti. Non cambiano il fatto, cosi’ come il tipo di sesso che la Pina fa col fornaio non cambia il fatto del tradimento, ma la fotografia del bosone non e’ quella che ci si aspettava.

Inoltre, i numeri non sono ancora finiti. Il bosone e’ stato “fotografato” con una certa precisione, diciamo 5 sigma, che significa che abbiamo la foto della Pina e del fornaio a letto nudi in posizione da trombo. Ma per essere sicuri vogliamo proprio vedere la nerchia dentro la signora Pina.

Mi sono state fatte tre domande.

La prima e’ ” e adesso buttano via il tunnel della Gelmini?”. No, il complesso del CERN puo’ essere utilizzato per raccogliere dati anche per altri esperimenti. Ci sono un sacco di conclusioni scientifiche che possono essere testate ancora, e ci sono esperimenti in coda per anni ed anni ancora. Finira’ prima l’acceleratore che le cose da dimostrarci.

No, non verra’ buttato via e spento, anche se per i fisici “si e’ pagato” con questo esperimento.

La seconda domanda e’: ma se ci lavorano scienziati di tutto il mondo, perche’ ha pagato solo l’Europa?

Qui c’e’ dietro un’ipocrisia positivista. Al fisico piace pensare che la scienza unisce e che quindi di fronte ad un migliaio di scienziati che parlano lingue diverse, la fisica stenda dei ponti. In realta’ la fisica parla una lingua sola, e gli scienziati che sono li’ sono tutti positivisti. La comunita’ dei fisici non e’ una comunita’ multiculturale, e’ una comunita’ che ha una sola cultura, quella del positivismo scientifico.

Dire che unisca culture diverse e’ ridicolo: lo farebbe se ci fosse anche Otelma tra i fisici. Sinche’ tutti i fisici sono fisici, e solo fisici, e credono solo e sempre solo a quella roba li’, e non considerano Otelma uno dei loro, la fisica non unisce un bel niente. Unisce solo i fisici.

Il fisico islamico che c’e’ al CERN e il fisico mormone non sono uniti da qualcosa: sono semplicemente RESI IDENTICI da qualcosa. L’uno non e’ islamico piu’ di quanto l’altro non sia mormone. Sono solo fisici. Il resto e’ tabula rasa. Probabilmente nemmeno l’ LHC riuscirebbe a misurare la differenza tra i due.

Il secondo punto e’ interessante. Gli americani hanno un acceleratore che raggiunge potenze dello stesso ordine, anche se inferiori. E avrebbero voluto costruire un acceleratore simile, ma il congresso ha tagliato loro i fondi. Che pure ha speso per guerre ed altre minchiate controproducenti come salvare i finanzieri.

Morale? Sebbene sgangherata, l’ Europa e’ riuscita a finanziare un esperimento dove gli USA non sono riusciti. E non solo. La bocciatura dell’acceleratore e’ andata di pari passo con la bocciatura del programma spaziale marziano, e di un altro programma per vettori spaziali. Insomma: il congresso americano sta ripiegando verso  la classicta stupidita’ “servencazzo, bunga unga, pappa fica birra dollaroni-oni-oni!“.

Comportamentisti.
Ho sista. Gimma bling bling and fucka zos lusah piaceddi!

Considerato che i russi non hanno i fondi  e che in Cina non c’e’ ancora interesse a questo genere di esperimenti (anche se sembra crescere), di fatto sembra che in Europa ci sia l’unica classe politica ancora illuminata verso la ricerca scirntifica che non sia destinata a produrre immediatamente gadget.

E cosi siamo all’ultima domanda: a che cosa serve?

Allora: innanzitutto e’ la domanda piu’ cretina del mondo. Solo per costruire l’acceleratore si sono brevettati strumenti di misura a sfare. Solo per le innovazioni nel settore BigData che sono state necessarie a gestire la mole di dati ed analizzarla, direi che l’informatica ne avra’ vantaggi per qualche decennio.

Del resto quando si inizio’ a pasticciare col plasma tutti si chiedevano “a che cazzo serve?”. Poi oggi avete le TV al plasma, e credete che le abbia inventate un’azienda che fa TV. Lo stesso dicasi della ricerca spaziale: tutti si chiesero perche’ mai fosse cosi’ importante andare sulla luna. Beh, c’era il primo microprocessore a silicio della storia. Beh, c’erano materiali mai visti prima. Vi piace il vetro del vostro iPhone che non si spacca? Siete a comprare coltelli in ceramica. Magguarda.

Insomma, e’ una cosa che poi produce ricadute su tutti i campi della tecnologia.

E il bosone in se’ serve? Mah, per ora no. Ma una cosa e’ quasi certa: se qualcuno un giorno se ne andra’ a zonzo per il cosmo prendendo in giro la velocita’ della luce, lo fara’ anche convincendo in qualche modo questi signori a non dare massa a chi si vuole spostare.

Perche’ il problema e’ che quando si parla di particelle voi immaginate delle palline. E ci credo. Tutti raffigurano le particelle come palline. Del resto, raffigurarle come equazioni non vi aiuterebbe molto: dire che l’universo e’ matematico perche’ le equazioni lo descrivono e’ come dire che vostra moglie e’ NAND perche’ la sua foto sta su una memoria flash. Non vuol dire un cazzo.

In realta’ dovreste pensarle come “forze”, e questo e’ un pochino un casino perche’ “forza” e’ un concetto astratto. Come se non bastasse, i fisici pensano che le forze e le palline siano un poco la stessa cosa, il che non vi aiuta affatto.

Mettiamola cosi’: quando un vento forte vi soffia addosso , state sbattendo contro un sacco di palline, che sono le molecole di gas, ma tutto quello che sentite e’ la forza del vento che vi preme addosso. Morale: se le palline sono abbastanza piccole , possono sembrarvi una forza.

Allora immaginiamo di mettere un bel paracadute in questo vento, e notiamo che il paracadute diventa sempre piu’ duro mano a mano che il vento soffia piu’ forte. Mentre si affloscia se il vento finisce.

Ecco, tutte queste particelle sono come un vento: se le guardiamo bene sono palline che vi arrivano addosso. Se lo giardiamo mentre gonfia un paracadute, e’ una specie di forza che prende una stoffa morbida e la fa diventare dura come un airbag. Sono ancora particelle, ma e’ anche una forza.

Cosi’ questo robo e’ sia una forza che una pallina.  E piu’ palline ci sono e piu’ massa avete. E se per qualche motivo se ne accumulano tante attorno a voi diventate sempre piu’ massicci.

Ecco, ci ho provato. Spero che abbiate almeno intuito qualcosa di piu’ rispetto agli esempi apparsi sui giornali. Cioe’ io non sono un grande divulgatore scientifico ed ho mollato i libri universitari da anni, ma onestamente gli esempi che vedo sui giornali fanno qualche confusione, effettivamente.

Comunque, nel complesso questo e’: e’ colpa del bosone di Higgs se le cose hanno delle masse. E se vogliamo che tutto questo peso non ci disturbi, in qualche modo dobbiamo convincere lui.

Oppure comprare un buon reggiseno.

[ndr: immagine osee rimossa]
Non guardate lei, e’ colpa del bosone!
[ndr: immagine osee rimossa]
Bosone di Higgs. Mai piu’ senza!

Insomma, spero che su twitter la gente sia contenta.

Infine, la vexata quaestio: era giusto chiamarlo “Particella di Dio”? Beh, almeno quando “Bosone di Higgs”. Non e’ di Dio piu’ di quanto non sia di Higgs, per cui si tratta di una polemica idiota, fatta solo per coprire una cosa piu’ imbarazzante: se anche lo si chiamasse Particella di Dio, in definitiva qualcuno sa delle cose sull’universo (i fisici) e qualcun altro non sa proprio niente, o quasi (i preti).

Non e’ poco.

Uriel Fanelli, 5 luglio 2012

(1) Abbiamo cosi’ saturato il genere porno Milf.

(2) Si, mi e’ stato fatto presente che il Modello Standard non quantifica la massa del bosone, e blablabla. Ma se chiedete qualcosa che sia puramente esplicativo, ve lo beccate cosi’ com’e’.

(3) Aridaje. Me ne fotto , e’ un esempio. Potrei scrivere 200 litri o 500 sgnaus. Di maestrine con la penna rossa ce ne sarebbero pieni i coglioni. E’ gia’ nelle FAQ del blog, quindi chi lo segnala verra’ bannato.