La stampa , la RAM e le stagioni.

La stampa , la RAM e le stagioni.

Mi capita di avere famiglia in Italia, e di comunicare con loro. Questa settimana scopro che sono terrorizzati: a quanto pare, un ragionere d’alto bordo che oggi fa il primo ministro ha mostrato le sue qualita’ di grande comunicatore, apparendo in TV a parlare di razionamento.

Meno male che non e’ diventato presidente della Repubblica, a questo punto.

Ed e’ stato inutile cercare di convincerli che no, non e’ possibile spegnere e riaccendere la rete elettrica nazionale dalle otto alle nove, e tante altre cose. Ma alla fine ho dovuto rinunciare, perche’ mi e’ venuta in mente la storia della RAM.


Quando ero all’universita’ ovviamente facevo dei lavoretti per pagarmi le spese, e uno di questi fu di lavorare il sabato, part-time, ad assemblare PC assemblati.

La cosa divertente cui ho assistito era l’impennare del prezzo della RAM ad ogni notizia che veniva dall’oriente.

  • “C’e’ stato un incendio a Taiwan” -> La RAM e’ introvabile e raddoppia.
  • C’e’ stato un maremoto in Giappone -> La RAM e’ introvabile e raddoppia di prezzo. Ma non la facevano a Taiwan? Eh, sai come sono questi orientali, ti fanno la RAM a tradimento.
  • C’e’ carenza di cibo per cani in Korea del Sud -> La RAM e’ introvabile raddoppia di prezzo. Eh? Eh, il ruolo dei cani nella produzione della RAM e’ sottovalutato.
  • Il Dalai lama soffre di colite – > La RAM e’ introvabile e raddoppia di prezzo. Ma che c’entra il Dalai Lama? Eh, sai, la RAM ha bisogno di serenita’ per germogliare.
  • Lun Bokh diRosh ha la sifilide -> La RAM e’ introvabile e raddoppia di prezzo. Vabe’, ma non state esagerando? No. I lavoratori che fanno la RAM hanno diritto allo svago.

Insomma, ad ogni ritardo nel riempire un magazzino, e ogni volta che si voleva alzare il prezzo, puf: si prendeva la prima notizia che suonasse vagamente orientale , da un giornale qualsiasi, e si metteva un cartello con il ritaglio del giornale.

In realta’ era il negoziante ad avere problemi di approvigionamento, oppure di voler guadagnare “oltre il lecito”. Una volta era la RAM, una volta erano le schede audio (vi ricordate quando cadde un meteorite sulla sede di Creative, dove allevavano le Sound Blaster nella valle del silicio?) , una volta erano gli hard disk. Qualsiasi notizia dall’oriente era buona. Il CarCarlo Pravettoni del PC assemblato usava questo trucco mediamente per due mesi l’anno.

E la RAM si impenna!


In Italia sta succedendo circa la stessa cosa, ma con la guerra in Ukraina.

Allora, introduciamo alcuni concetti di base:

  • le stagioni. C’e’ una stagione per raccogliere il grano. Prima di quella stagione il grano non e’ pronto. Dopo, non c’e’ piu’ il grano nel campo. La stagione non e’ ancora arrivata, ne’ in Ukraina ne’ in Russia. Di conseguenza, non possiamo ancora accorgerci della guerra perche’ comunque in questa stagione non si raccoglie ancora il grano. E’ semplice: se anche TUTTO il grano fosse stato distrutto, non ce ne accorgeremmo ancora, o solo dopo la stagione della mietitura. Eh, gia’.
  • i futures. Nessuno compra il petrolio. Non andate nel negozio di “Fratelli Ali’ petrolio fresco di giornata” e ti prendi il petrolio della Lola, fresco fresco. Si comprano contratti futures, a distanza di un anno, o anche di piu’. Un aumento repentino di prezzi dei carburanti oggi non ha senso per questo motivo.
  • il gas. Il North Stream II non era ancora in funzione. Chiuderlo non ha cambiato nulla perche’ non era aperto.Gli altri gasdotti vanno al ritmo normale. Non c’e’ quindi alcuna scarsita’. E non si capisce come una scarsita’ che non esiste possa impattare sui prezzi gia’ oggi.

Ha senso spiegarlo?

Ovviamente no. Non ha senso spiegarlo come non aveva senso spiegare al negoziante CarCarlo che anche se UNA fabbrica di RAM andasse a fuoco a Taiwan, non sarebbe sufficiente a causare una scarsita’ globale.

Non ha senso perche’ non e’ la causa vera : la causa vera e’ che le famiglie italiane (ed europee) si sono messe a risparmiare durante la pandemia, e adesso bisogna cavargli tutto quello che hanno messo da parte.

Siccome le famiglie non molleranno il gruzzolo tanto facilmente, allora si ricorre alle spese obbligatorie (pane, energia, carburanti, etc), proprio per estorcere i soldi che hanno messo da parte.


Esiste la possibilita’ di difendersi?

E’ come una di quelle storie del “boicotta Israele”, che non hanno mai funzionato perche’ il “boicotta ” alla fine lo fanno solo quattro gatti.

Per chi invece ha la possibilita’, quello che faro’ e’ andare alla radice del problema, cioe’ l’ansia. Ok, non posso cambiare il mercato italiano, ma posso almeno evitare che la mia famiglia vada in farmacia a comprare pastiglie di iodio (ma che cazzo, non servono a nulla e sono pure tossiche!) e o prenotarsi un bunker.

Ho deciso quindi di fare un regalo , la prossima volta che scendo. Visto che anche casa dei miei ora e’ raggiunta dalla fibra, faro’ questo:

La stampa , la RAM e le stagioni.
TV BOX
La stampa , la RAM e le stagioni.
Disco 4TB (o superiori) Da riempire preventicamente con tutti i film che conosce.
La stampa , la RAM e le stagioni.
La stampa , la RAM e le stagioni.

Mostro loro tutto il bendiddio, e le dico “ehi, per questa roba pero’ non puoi mettere il decoder TV. Scegli: i film che vuoi oppure il telegiornale?

Siccome i miei sono cinefili, tolgo di torno il cazzo di telegiornale.

Non cambiera’ i prezzi, ma almeno toglie l’ansia. Perche’ onestamente non capisco per quale motivo la Germania e’ piu’ colpita dell’ Italia dalla storia del gas, e qui la TV non sta terrorizzando la popolazione in questo modo.


Commenti

  1. Anonimo

    “Ha senso spiegarlo?”
    Spiegarlo a genitori anziani poco competenti e tg dipendenti direi di no.
    Che nel breve sia tutta speculazione è chiaro ma mi aspetto meno approssimazione nel trattare temi molto complessi da qualcuno che si spaccia sempre di saperla più lunga degli altri. Sembrano spiegazioni per bambini.
    È tempo che stò cercando i perchè di questo andazzo del blog di uriel, una volta molto tecnico e profondo, e credo di averne trovato uno, forse il più evidente.
    La sua scelta di andare a lavorare e vivere con tutta la famiglia in Germania, con tutto quello che ha raccontato di aver fatto per una integrazione più completa possibile.

    Vuol dire che lo considera il miglior posto per molti aspetti, sopatttutto per il futuro. Ma come quelli che si vogliono convincere a tutti i costi di aver fatto un affare in ogni occasione, anche quando le evidenze sono contrarie, tutto quello che proviene da quel paese è fatto bene se non al meglio.

    La questione del gas per la Germania e l’Italia (ed altri) è di esempio:
    “Il North Stream II non era ancora in funzione. Chiuderlo non ha cambiato nulla perche’ non era aperto.Gli altri gasdotti vanno al ritmo normale. Non c’e’ quindi alcuna scarsita’.”
    Non è successo nulla e non c’è da preoccuparsi.
    Sarò un fesso incompetente ma se il paese fornitore della maggior quota di gas ti considera paese ostile io non mi sentirei affatto tranquillo. Che io sappia il gas stoccato non è moltissimo, ne peggio ancora lo si può stoccare in gran quantità per il futuro, un arresto del flusso avrebbe conseguenze gravi, e non solo a lungo termine.
    Se la Germania non fosse in questa situazione, e magari l’Italia si, ne leggeremmo delle belle.

    Prima legge di Uriel: Deutschland über alles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.