Novita’ editoriali (Cibo e altro)

Come ho annunciato, ci sono novita’ di tipo editoriale, ovvero rispetto ai libri che ho scritto. Pietre e’ in buona parte scritto e necessita solo di un’altra rilettura e di altre aggiunte allo “scheletro”. La vera novita’ pero’ riguarda Cibo, che ha concluso il suo ciclo commerciale e quindi…
Premettiamo una cosa: gran parte di quel che si dice sugli ebook , sul loro prezzo e sui diritti d’autore non mi sembra corretto.
Ovvero: se Dante impiega 5 anni a scrivere la Divina Commedia e fa solo quello, mi sembra ovvio che debba rientrare dei costi di 5 anni di lavoro e di vita. Cosi’, non ho nulla in contrario all’idea che Dante metta in vendita il proprio libro o che la gente paghi per leggerlo. Onestamente sono il primo a pensare che il lavoro vada pagato.

 

In realta’ sarei molto seccato se dovessi pagare per scaricarlo, perche’ una copia elettronica ha costo praticamente nullo , e Dante non ha piu’ bisogno dei miei soldi.

 

La mia idea (molto diversa rispetto a chi dice che ci sia un prezzo giusto per gli ebook nel loro complesso) e’ che un prodotto abbia un ciclo commerciale. Il ciclo commerciale di un prodotto e’ legato principalmente al rientro del tempo impiegato a costruirlo e delle spese. Ovviamente si parla di chi ha effettivamente messo il tempo e le spese.

 

Insomma, la mia visione sulla questione della copia , dello sharing, dei diritti d’autore, e’ semplicemente che se un autore impiega un anno a scrivere un’opera, l’opera rimanga in commercio per circa un anno, o poco piu’, il tempo di restituire all’autore un reddito. Dopodiche’, la copia debba essere gratuita e liberamente distribuibile.

 

Non e’ una cosa strana, se ci pensate: moltissimi prodotti costano molto appena escono e di meno dopo un pochino. Perche’ il mio cellulare oggi costa meta’ del giorno in cui e’ uscito? Eppure e’ lo stesso prodotto fatto con gli stessi materiali nella stessa fabbrica. La risposta e’ che se vuoi la “novita’” allora paghi. Se vuoi qualcosa SUBITO , allora paghi. Se vuoi qualcosa mentre e’ di moda e non obsoleto paghi.(1)

Cosi’ non sto proponendo un modello tanto stravagante; sto solo proponendo di applicare ad un settore come la musica o i libri (nel quale c’e’ gia’ una diminuzione di prezzo tra lancio ed eta’ avanzata). Il vantaggio del formato elettronico e’ che il prezzo puo’ scendere a zero.

Cosi’, ho deciso che il ciclo commerciale di “Cibo” e’ finito.

E con l’aiuto di E Book Kingdom ho deciso di mettere online il libro nei due formati: PDF e Epub.

Li trovate, appunto, su E-Book Kingdom, http://www.ebookingdom.net/wp/2011/02/ebook-cibo/

 

Lasciatemi spendere qualche parole su quanto scaricherete.

 

Editing: ho finalmente trovato una persona precisa, affidabile, dai tempi certi e prevedibili, dal costo ragionevole (che pero’ non vi dico e che tratterete con lei se volete l’editing del vostro libro) , e specialmente BRAVA (2). E’ la curatrice del sito http://www.ebookingdom.net , il che significa che per contattarla potete andare sul sito e scriverle. Posta con il nome di eQueen e si chama Tanja Sartori. La potete raggiungere ad [email protected] .

 

Ovviamente, capite perche’ ho scelto E-Book Kingdom : mi piace la gente seria. Mi piace la gente che mi dice “costa tot, ci metto tot, secondo me raggiungiamo il tale obiettivo che chiedi, posso iniziare il giorno tale”. E poi lo fa davvero. Io ODIO la gente che mi dice che fara’ qualcosa e poi arriva “scusa scusa il mio gatto soffriva per la fine di Beautiful perche’ non c’e’ piu’ sally spectra e non ho potuto”.

 

Invece Tanja fa quel che dice e te lo dice prima. Se volete un servizio di editing, ve la consiglio.

 

Quando ho riletto Cibo senza quegli odiosi refusi (si, l’autore fatica sempre a togliere i refusi dal libro, perche’ mentre rileggi torna la Gestalt della scrittura e non leggi piu’ le parole come dovresti) , sono rimasto piacevolmente colpito. Cosi’, raccomando Tanja.

 

Informazioni tenniche su quanto scaricherete:

 

Il PDF e’ in formato A5 ed e’ concepito ANCHE (ma non solo) per lettori di ebook dalle dimensioni stravaganti. Ha un formato grande ma il font e’ grande a sua volta, il che permette di leggerlo anche su lettori di dimensione media e piccola. La prima pagina e’ la copertina, e qualche lettore potrebbe avere dei problemi.

 

Se il PDF non vi sconfiffera, o per qualche modo non quaglia col vostro lettore, allora c’e’ anche la versione Epub. Sono riuscito dopo molte peripezie (usando Sigil ed Ecub ) a creare un PDF di buona qualita’, almeno secondo me. L’ho provato sui due lettori in mio possesso, cioe’ sull’ OYO di Thalia.de e sul Sony PRS-505. Anche nella versione Epub c’e’ la copertina, ma e’ regolata per non fare del male al vostro lettore. 🙂

 

Il formato cartaceo rimane in vendita: purtroppo NON ho una “bacchetta maggica” capace di moltiplicare carta ed inchiostro. Se quindi volete il cartaceo perche’ vi piace l’odore della carta, volete leggerlo mentre fate il bagno o altre ragioni varie , dovrete pagare la stampa su Lulu, a questo link: http://www.lulu.com/product/a-copertina-morbida/cibo/14915181 .

 

Insomma, Cibo diventa gratuito ed entra nella sua “coda lunga”, e Pietre e’ in dirittura d’arrivo. Appena avro’ finito e Tanja trovera’ il tempo per digerire il mattone. 😉

 

Per il resto, che dire: buon divertimento!

 

Uriel

 

(1) Questo introduce una obbligatoria discussione sull’obsolescenza delle opere. Cambiamo espressione e al posto di “obsoleto” scriviamo “commercialmente obsoleto”, ecco. Diciamo che la Divina Commedia e’ “commercialmente obsoleta”, ecco.

 

(2) Cioe’, e’ una ragazza che installa Lyx per Windows allo scopo di fare l’editing e impara pure ad usare le revisioni e le correzioni. E ho detto tutto.