Il Coronavirus in Germania.

Il Coronavirus in Germania.

Scrivo questo post per evitare la dissonanza cognitiva che vedo in Italia, anche perche’ l’unica corrispondente da Berlino di fatto e’ la Mastrobuoni, che vede solo Berlino. Per capirci, e’ come se la capitale d’Italia fosse a Napoli, e i corrispondenti riportassero la situazione di Napoli come se fosse la situazione italiana.

Vivo personalmente nel piu’ grande focolaio tedesco, che e’ la NRW. To be precise, dalle parti di Düsseldorf. Ancora piu’ precisi, vivo nella valle a fianco di Neandertal, (una delle). (Solo che dire che vengo da Neandertal fa meno figo di quel che sembra, quindi di solito dico Erkrath).  Comunque e’ NRW, un Länder che da solo ha la popolazione di mezzo Nord Italia. E’ il piu’ popoloso, e quindi ha il maggior numero di casi. Quindi riporto la situazione nell’equivalente della Lombardia.

Per prima cosa, siamo informati. Non ci stanno nascondendo nulla, come leggo scritto da qualche parte. La Merkel ha appena parlato di previsioni da 60-80% della popolazione infetta, con la consueta brutalita’ prussiana. Voi vi state ancora illudendo di fermare un’epidemia con la quarantena autocertificata. Chi e’ male informato? Boh.

Ogni giorno ci sono bollettini alla radio e alla TV, e c’e’ anche un podcast che rilascia di continuo aggiornamenti. il Koch Institute rilascia una pagina aggiornata in tempo reale con l’andamento e le previsioni della giornata. (lo allego poco sotto). Cosa vedo di diverso rispetto all’Italia?

La sanita’ tedesca ha 8.3 posti letto per 1000 abitanti, contro i 3.1 dell’Italia. I posti in terapia intensiva sono 6.1 per 1000 abitanti, contro gli 1.8 dell’Italia. Di conseguenza, non sono spaventati dalle scene italiane perche’ pensano che la sanita’ possa reggere l’urto.

Questa e’ la prima cosa che viene detta qui, ma non viene detta in Italia. Perche’ a noi nascondono le cose, eh? Il fatto che avete troppo pochi posti letto procapite. Non e’ sempre stato cosi’, quindi prendetevela con chi ha smantellato la sanita’ italiana. Lezione da imparare: non si smantella la sanita’.

Che misure stanno adottando?

Innanzitutto, hanno gia’ detto che non intendono seguire l’approccio italiano. Per una semplice ragione: gli italiani stanno andando a lavorare, e l’80% delle interazioni sociali di un adulto avvengono al lavoro. Per questa ragione le misure italiane non stanno cambiando l’andamento della curva di diffusione, che era e rimane esponenziale. ( Insomma, quello che state facendo NON sta funzionando. Quindi lo farete sempre piu’ duro. E non funzionera’).

Sul piano del lavoro, quello che devo fare se mi sento QUALSIASI sintomo (anche di influenza normale, o di caghetta, o di qualsiasicosa non necessariamente Corona) e’ di chiamare il medico di famiglia, il quale al telefono mi stacca un certificato, lo manda alla Krankenkasse per via digitale, e a quel punto sono giustificato per l’assenza.

Perche’ lo fanno? Perche’ anche gli altri malati intasano la sanita’, quindi piu’ ne mettono a casa, e piu’ posti rimangono per i malati di coronavirus. Se al corona si attacca anche un’epidemia di infulenza normale, la sanita’ non gode. Quindi si sta a casa per QUALSIASI malattia sia anche minimamente infettiva.

La differenza qui si vede molto, perche’ in Italia stare a casa per un raffreddore e’ considerato il marchio infame del fancazzista, mentre qui ci stanno CHIEDENDO di farlo. Perche’, dicono, l’80% dei contatti sociali avvengono al lavoro.

Ultimo punto, le scuole: preferiscono tenerle aperte, semplicemente hanno bloccato le gite, gli scambi con gli altri paesi (qui iniziano a farli presto, a 12 anni mia figlia doveva andare in Inghilterra per due settimane). Perche’ lo fanno? Perche’ siccome i ragazzini sono asintomatici, tenerli lontani dagli adulti per ore ed ore gli sembra sensato. A quanto sento alla radio, il ragionamento e’ che se i ragazzini passano meno tempo con gli adulti, li contagiano di meno. (a meno che la curva non sia verticale, ma in quel caso e’ tutto inutile).

Come stanno affrontando l’emergenza a alivello politico?

Ieri sera la Merkel ha detto al parlamento che si aspettano che dal 60 al 70% della popolazione sara’ infettata. Vagamente brutale , ma e’ lo stile locale.  Lo danno per scontato, visto che sinora l’unico caso in cui hanno fermato il virus viene dalla propaganda di un paese comunista. Cui tutti credono molto, dopo il famoso “tutto bene a Chernobyl”. Il fatto che il regime cinese stia arrestando qualsiasi giornalista voglia fare interviste in quella zona potrebbe fare sorgere qualche dubbio sulla “fine dell’epidemia”? Ma no. Bisogna essere bene informati, e ascoltare il regime comunista . Ok.

Comunque, questo e’ quello che e’ successo ieri sera alle 7 circa.

La traduzione e’ di google, che confonde il “futuro II” con il verbo “volere”.

Andiamo alle previsioni dell’ istituto Koch.

Il picco atteso qui in NRW e’ per questo fine settmana, dove dovremo avere +5000 casi. In totale, per venerdi’ ci sono circa 11.000 casi attesi per la Germania, come spiega il buon Tableau dell’ istituto Robert Koch..

Come vedete nella 7-Tage-Prognose (previsione a sette giorni) si aspetta che la quantita’ salga a 12.000 infettati per il fine settimana. Quindi ci stiamo preparando a superare l’Italia per venerdi’.

Qual’e’ l’approccio che stanno seguendo?

Siccome partono da una situazione “privilegiata” di 8 posti per 1000 nella sanita’, stanno cercando di fare quello che nell’ IT chiamiamo  “scalare orizzontalmente” : portare il numero di posti (anche usando aereoporti e le strutture che hanno usato per gli immigrati) ad essere 9 per 1000 abitanti.

Ma in ogni caso, NESSUNO ci sta raccontando la storiella che sarebbe possibile fermare o rallentare il virus. Al limite si possono evitare situazioni esplosive, vietando manifestazioni sopra i 1000 partecipanti. Ma oltre, ci dicono, non serve a nulla. (sottinteso: non sta servendo a nulla in Italia).

Comunque, l’approccio e’ stato quello di bloccare l’export di prodotti medici e presidi, in modo da dedicare l’intera industria farmaceutica tedesca al coronavirus e agli ospedali tedeschi. La stessa politica di India e Cina. Non e’ un problema per l’Italia o per gli UK, ma per gli USA che hanno poco farmaceutico potrebbe esserlo.

Questo perche’, appunto, a detta della Merkel “confidano che irrobustendo il sistema sanitario sia possibile reggere l’urto”. Quindi hanno invitato i Länder (che hanno la competenza) a fare il dovuto per aumentare il numero di posti letto procapite di un 50%.

I vecchi. Almeno qui in NRW moltissimi sono chiusi nei cosiddetti RosenHof privati, che non ti lasciano nemmeno avvicinare alla porta (almeno, quello che incrocio per la strada quando vado a fare la spesa ha la porta transennata) e non fanno entrare i parenti. Molti altri sono nei FamilienZentrum pubblici , che seguono la stessa politica. Quelli parzialmente autosufficienti sono assistiti dalla Diakonie o altre associazioni tipo AWO, e ricevono solo una visita al giorno a casa e da personale qualificato. Gli altri che vivono a casa devono stare a casa. Se lo faranno, lo vedremo.

Stanno affrontando la cosa, a quanto vedo, con metodi sanitari.

E’ una scommessa ambiziosa, perche’ si stanno giocando tutto sul fatto che sia possibile irrobustire il sistema sanitario sino a renderlo capace di reggere l’urto. In tempi brevi.

Sul piano personale e’ difficile convincerli del contrario, perche’ a parte i soliti “Katastrofe! Katastrofe! ” che sono all’opposizione (e la Bild, che ovviamente mostra donne dalle tette piu’ piccole per sottolineare il disastro) , la risposta e’ che e’ un problema sanitario e quindi e’ ovvio che bisogna irrobustire la sanita’. Ho perso la speranza di far cambiare idea ad un tedesco quando dice qualcosa che, a dire il vero, sembra ovvio.

Quindi no, siamo informati, abbiamo le previsioni di crescita a sette giorni, e abbiamo istruzioni sul da farsi. La strategia e’ abbastanza chiara (poi agli idioti , che esistono anche qui, NESSUNA strategia e’ chiara) ma e’ esattamente quel tipo di strategia che in Italia vi viene nascosta.

Se c’e’ qualcuno cui viene nascosto qualcosa, siete voi. Vi viene nascosto che:

  1. Le vostre misure NON stanno funzionando, e per questo vengono inasprite.(inutilmente)
  2. Il problema e’ che la vostra sanita’ e’ stata depredata negli anni passati.
  3. Non state scalando il numero di posti letto.

Del resto, il 2/3 del governo italiano, il governo chiamato a fronteggiare un’epidemia, sono fatti da un partito guidato da un comico, i cui membri credono alle scie chimiche e non credono ai vaccini. Cosa potrebbe mai andare storto?

Certo, la scommessa tedesca potrebbe fallire. Potrebbe succedere che il virus superi anche il limite di 6 posti letto  da terapia intensiva per mille abitanti , e che non sia possibile inseguire la crescita.

Ma su qualcosa bisogna scommettere. E onestamente, una quarantena con autocertificazione secondo me non e’  il cavallo su cui scommetterei.

Perche’ come qualcuno mi ha fatto notare, l’80% dei contatti sociali degli adulti di oggi non avviene nella movida. Avviene al lavoro. E sinche’ mandate la gente al lavoro, di fatto, il resto e’ COSMETICA.

Questo e’ quanto dal luogo in cui vivo. Immagino che in Baviera le cose vadano diversamente e che anche in Baden Wurttenberg vadano diversamente, perche’ loro sono diversissimi. Magai in Baden Wurttenberg si ammalano solo quando lo dice il consiglio comunale, o roba simile. In Baviera magari fucilano i malati, secondo la gloriosa tradizione locale. Non so, perche’ la Germania e’ un paese federale, e il governo ha lasciato alle amministrazioni locali alcune decisioni, tipo chiudere scuole o fucilare malati. (quest’ultimo e’ uno scherzo, sia chiaro. Che con Fusaro in giro…)

Per il resto, com’e’ la mia vita? Normale. Sto lavorando da casa (perche’ nel mio settore e’ facile, quindi lo faccio) e mia figlia oggi e’ a scuola regolarmente. Chiaramente c’e’ meno gente per le strade e sui mezzi pubblici, perche’ tanti stanno facendo come me, oppure si sono messi in malattia per qualche attacco di caghetta.

Quello che manca e’ il panico.

Fonte: https://keinpfusch.net/il-coronavirus-in-germania/

🔥 dollscult satanic family video rimini | In che modo la Germania e l’Austria stanno affrontando l’emergenza Coronavirus? | malati virus in germania ringraziamento italiani |