New Trolls e il click-system

Dopo il post su M5S , come al solito, mi sono trovato la casella di gmx piena di gente che mi scrive per darmi del troll. Il problema vero di questa accusa non sta nel fatto che il troll non sia io. Il problema vero di questa accusa e’ i trolls sono click-star, e che il binomio troll+impression sta producendo sedicenti politici come Grillo e Salvini. Ma il vero problema e’ il click-system che si e’ creato intorno a questi troll.

Quando parlo di un click-system che si forma attorno ai troll, che chiamero’ anche click-star, intendo un sistema economico costruito attorno allo sfruttamento di queste figure, ed al business che ne deriva.

Andiamo per gradi.

Il Troll e’ un individuo che si diverte a seminare zizzania con affermazioni:

questo genere di affermazioni, come quelle di Salvini, costituiscono il tipico comportamento del troll. Il troll si presenta sui forum a dire la cosa piu’ insultante, controversa e oscena possibile, in modo da scatenare sempre la reazione piu’ forte possibile. Come Grillo c’e’ per esempio Salvini, e come Salvini ce ne sono tanti altri, come per esempio i neo-fascisti.

Che cosa e’ cambiato nel tempo? E’ arrivato il meccanismo delle impression pubblicitarie. Non e’ solo perche’ il blog di Grillo guadagna piu’ soldi se , dopo aver detto una cazzata, attira lettori.

Il problema e’ che TUTTI i giornali online guadagnao soldi se Salvini o Grillo dicono una delle loro consuete stronzate. Il fenomeno ormai e’ organico: esiste un vero e proprio click-system che e’ organizzato e strutturato per creare l’ “economia delle cazzate abnormi”.

Non importa che si tratti di Repubblica o del Giornale: tutti loro, specialmente sul web, vivono del fenomeno del click-system: se un politico fa una dichiarazione abnorme, il click-system premia tutti allo stesso modo. Nel partorire cazzate mostruose di dimensioni sempre piu’ grandi, i Grillo e i salvini sono quelle che definirei Click-star.

Il fenomeno e’ simile a quello delle pop-star: quando la popstar di turno, diciamo la Miley Cyrus, si mette a fare la troia sul palco, tutti i giornali, sia quelli a favore che quelli contro, guadagnano click, cioe’ introiti pubblicitari.

Allo stesso modo, quando la click-star di turno se ne esce con la solita minchiata alla Santanche’/Salvini/Grillo, tutto quello che succede e’ che si aziona la macchina del click-system, e tutti i siti ripetono la stronzata (chi scandalizzandosi, chi appoggiandoli) al solo scopo di sollevare le polemiche , che poi alla fine aumentano le visite, che aumentano i click: ed ecco che il meccanismo del click-system ha le sueclick-star.

Sia chiaro, votare per questi personaggi e’ buttare via il voto. Se paragonate la portata sconvolgente dei cambiamenti politici ottenuti dalle battaglie di Marco Pannella con l’ 1-2% dei voti (aborto e divorzio) con l’inconcludenza della Lega, di M5S, di Farage o della Le Pen, scoprite subito che questi ultimi siano dei ciarlatani.

Non per niente, quando il paese e’ alla ricerca di un vero leader in un momento critico, il ciarlatano scompare: il 40% di Renzi contro Grillo non e’ diverso dal risultato di Cameron contro Farage.

Ci sono diverse analogie tra il click-system e lo star-system, ma ci sono anche degli elementi di differenza che rendono il click-system piu’ dannoso.

  • Lo star system cerca novita’ per cui le pop-star durano poco. Al Click-system questo non importa: anche una vecchia consumata come la Santanche’ va bene, a patto che rimanga nel suo cliche’ e dica la porcata sufficientemente brutta da ascoltare.
  • Come lo star system, anche il click-system e’ A-morale: non importa che la star (pop-star o click-star) dica roba orrenda od oscena, quello che conta e’ il risultato economico.
  • A differenza dello star-system, il click-system non puo’ essere mainstream. Se a tutti piace Miley Cyrus che sculetta, amen. Ma nel click-system, se tutti la pensano come Grillo, non fa notizia, per cui i click si abbassano. Allora Grillo deve spararla piu’ grossa, finendo con l’avere solo la minoranza a favore. Le click-star NON POSSONO vincere le elezioni, neanche se vogliono.
  • A differenza dello star-system, il click-system non ha bisogno di opposti. Se lo star system ha bisogno di un Rolling Stones per ogni Beatles, di una Lady Gaga versus Madonna, il click-system e’ atomico: basta il singolo che dica una cazzata.

Questo blocco economico basato sulla pubblicita’ e sulle impression e’ la nuova politica, ha preso il posto della politica e condizionera’ la politica nei prossimi anni. Certo, la click-star non puo’ diventare maggioritaria: quando un tema e’ normale, non fa notizia. Quindi la click-star, per avere le impression, deve scalare e spalarla piu’ grossa. Ma questo ovviamente restringe il suo consenso, dal momento che affermazioni piu’ controverse possono appartenere solo a minoranze di estremisti.

Il problema del click-system e’ che e’ qui per rimanere. Sino a quando si continueranno a vedere servizi gratis, ove “gratis” significa “pagato con la pubbblicita’”, aziende come Google , Facebook & co potranno basarci fortune immense, costruendo un sistema per il quale la visibilita’, senza distinzione di motivo , viene prima di ogni cosa.

Il risultato del click-system e’ che il Troll, che in passato era il disturbato cunnifugo o l’inacidita aviopriva oggi sono star:

  • Bisogna riaprire auschwitz! -> Scandalo -> Impression -> €€€€€€
  • No, bisogna aprirne due! -> Scandalo -> Impression -> €€€€€€
  • Al terzo auschiwitz che apriamo, non fa piu’ notizia/soldi. E allora:
  • Dobbiamo mettere i cecchini per sparare ai bambini mendicanti! -> Scandalo -> Impression -> €€€€

questo e’ semplicemente il click-system. Non si salva nessuno. Nessun giornale puo’ dire di esserne fuori. Chi anche titoli in prima pagina che “Il barbaro e’ un barbaro”, stigmatizzandone le parole, ha pur sempre il barbaro come fornitore di click.

Sapete perche’, di preciso, Grillo ha espulso tizio e caio?

PERCHE’ FACEVA NOTIZIA. CIOE’ IMPRESSION. CIOE’ SOLDI.

E’ inutile cercare nel regolamento le ragioni. E’ inutile chiedersi come mai ogni tanto la scomunica si abbatte su qualcuno dei suoi. Il problema e’ che per qualche tempo le espulsioni in seno ad M5S muovevano click sui siti web dei giornali.

Sapete perche’, di preciso, non si vedono piu’ tanto spesso delle espulsioni da M5S?

PERCHE’ LE ESPULSIONI NON FANNO PIU’ MUOVERE I CLICK.

Tra un pochino, quando senza espulsioni le espulsioni faranno muovere di nuovo i click, Grillo ricomincera’, state tranquilli.

La forza che spinge le decisioni di Grillo e di Casaleggio non consiste di valutazioni politiche o strategiche. Se osservate l’insistenza con la quale Grillo chiede ai suoi parlamentari di mettersi a fare la seduta del parlamento in piazza – perche’ cosi’ tutti capiscono che siete diversi – la prima domanda e’: quanta gente passera’ in 5 ore per una piazza di Roma ad ascoltarli? Poche migliaia.

Ma quanta gente andra’ a cliccare sul blog di grillo (e su altri, perche’ il click-system e’ pervasivo) se c’e’ la notizia dei parlamentari che escono dal parlamento-fogna? Tantissimi. Ed e’ questo il punto: a Grillo della politica non frega niente, lui e’ una click-star, e si muove inseguendo i click.

Le piazze di Grillo, dice, non muovono piu’ gente. Strano, perche’ non c’e’ notizia di comizi di Grillo andati vuoti. I suoi comizi – sino a prova contraria – riempiono ancora le piazze. Ma le piazze non portano soldi, i soldi arrivano dai click che arrivano da chi va , online, a vedere il filmato del comizio. Non per nulla ha riempito youtube di comizi TUTTI IDENTICI: comunque producono click, anche se non dicono nulla di diverso uno dall’altro.

Allora perche’ dice che le piazze non servono piu’? Perche’ non muovono piu’ il click.

Grillo e’ una click-star che fa parte di un click-system. La politica non e’ la forza che lo spinge. E’ possibile prevedere interamente la “linea politica” di Grillo semplicemente ragionando in termini di click, di impression: cosa fa impression? Questo Grillo dira’, fara’, proporra’.

Perche’ Dibattista, che dice un sacco di cazzate, e’ cosi’ bravo secondo Grillo? Perche’ una stronzata sul “Dialogo con l’ ISIS” in un periodo di tensione vale una marea di click. E’ una cazzata per tutti, ma non per Grillo e il mondo del click-system.

Con quale criterio hanno scelto i parlamentari “che comunicano con la gente”? Con il conto dei click. Con quale criterio hanno scelto i Messora? Con il conto dei click. Con quale criterio hanno espulso, e CHI hanno espulso? Chi non portava click, che pero’ qualche click ha portato al momento dell’espulsione.

Non per nulla sul sito di grillo NON potete vedere neanche le icone se non “disabilitate i sistemi per il blocco della pubblicita’”: non importa quanto diffondere una notizia sia importante per il paese (preoccupazione tipica di un movimento politico), se non fai il click, non devi sapere la cosa importantissima che puo’ salvare il paese.

E non vi illudete, lo stesso vale nel caso di Salvini, della Santanche’ e compagnia bella: tutti sono parte di un click-system che ormai muove miliardi e miliardi di euro, paese per paese.

Sapete perche’ Grillo e’ contro il finanziamento pubblico ai giornali? Perche’ piu’ i giornali devono vivere di pubblicita’, e piu’ dipendono dai Click, e piu’ dipendono dai personaggi come Grillo, che sono formidabili fornitori di click per il click-system.

Non esiste NESSUNA parte della linea politica di Grillo che non possa venire spiegata secondo i paradigmi del click-system

Ai tempi dei primi troll, sui gruppi non moderati si diceva “don’t feed the trolls”. Si sapeva bene che se il trolling fosse diventato economicamente conveniente, di qualsiasi economia (anche psichica) si parlasse, sarebbe successo il finimondo.

Bene.

Adesso e’ arrivato il click-system. Il sistema della pubblicita’ online. Dei servizi gratis pagati con pubblicita’. Il click-system nutre i troll. Ne puo’ nutrire migliaia, forse milioni.

Sui forum , sui newsgroup e sulle BBS la soluzione era la moderazione. Un moderatore eletto dai partecipanti bloccava i troll ed i messaggi trolleggianti.

Occorre forse pensare a dare un moderatore alla stampa?