Un consiglio a Donna Moderna

Secondo un recente studio, il 100% delle donne russe ha dichiarato di avere subito molestie sul lavoro. Cento-per-cento. Tutte. In Russia non si può lavorare senza essere molestate. Ma non solo: il 32% ha avuto rapporti sessuali con il proprio capo, e il 7% è stata stuprata. L’80% ritiene che sia impossibile avere avanzamenti di carriera senza fare sesso con i dirigenti.

Qui in Italia ci stiamo lavorando, dato che ormai il sistema di meretricio in atto per avere un posto di prestigio in certe aziende sta diventando di dominio pubblico, senza che nessuno batta ciglio, anzi a suon di “Che male c’è?”. Ma questo giudice russo si è spinto oltre, rifiutando di portare avanti un processo per molestie in seguito alla denuncia di una ventiduenne, chiusa fuori dall’ufficio per non aver voluto fare sesso con il proprio datore di lavoro quarantasettenne. Motivo del rifiuto da parte del giudice:

“Senza molestie sessuali non ci sarebbero più figli.” – Le molestie fanno fare tanti bimbi (via ilmuseodelmondo)

Un consiglio a Donna Moderna: la stampa russa si divide “in ottima stampa coi giornalisti sotto tiro” e “qualcosa come quei giornali che si trovano nei supermarket USA”, quelli dove c’e’ scritto che lo smog lo crea SATANA (e non le automobili), e come “prova” c’e’ una foto “all’infrarosso” di Chicago con lo smog che assume il volto caprino del demonio.

Ecco, verificate sempre che tipo di fonte state citando: perche’ sulla Pravda attuale ci sono link tipo “Gesu’ era russo?” e “I russi vengono da Marte?”. Un’ altra cosa da capire e’ che le universita’ russe permettono percorsi “eclettici”, nel senso che se ti laurei in matematica nulla ti impedisce di iscriverti al master di storia medioevale, e potresti anche diventare il primo storico che “dimostra” davvero le proprie affermazioni. Quindi, anche le “ricerche” ed i lavori “scientifici” russi andrebbero sempre pesati con la lente del mondo accademico. Possono essere cose eccelse, ma anche delle emerite puttanate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.