Qualcuno spieghi ai farlocchi che “fare opposizione” e “criticare il governo” sono cose diverse.

 Qualcuno spieghi ai farlocchi che “fare opposizione” e “criticare il governo” sono cose diverse. Criticare il governo e’ semplicemente l’atto di parlare contro cio’ che esso fa, e qualsiasi barbiere e’ titolare di quest’arte. Fare opposizione invece significa costruire il consenso attorno ad un programma alternativo e (si suppone) migliore. E’ il consenso attorno ad un programma diverso dal proprio che tiene sotto pressione un governo: in mancanza di un’alternativa che gli tolga consenso, il semplice dissenso verso un governo gli e’ irrilevante. Ma la verita’ e’ che guardando il “governo ombra” dell’opposizione ognuno di noi ringrazia il cielo, in cuor suo, perche’ ha vinto Berlusconi: se quella era l’alternativa, potevano anche evitare di presentarsi alle elezioni.

 – Uriel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.