Porte chiuse….

Porte chiuse…. ovvero, come fare sul serio senza dirlo.

, 5 aprile 2014

Sto seguendo la politica tedesca di questi giorni, e sto iniziando a realizzare un pochino cosa stia davvero facendo, un pezzetto alla volta, questo governo. Devo dire, sono assolutamente impressionato.

Allora, la scorsa settimana hanno fatto tre leggi, in ordine:

  • Salario minimo. Le aziende hanno 1 anno di tempo per portare i salari a circa 1400 €/mese, o perdere i dipendenti.
  • Blocco dell’ arbeitzamt anche per i cittadini europei che non abbiano almeno il B1 di tedesco e che non siano qui da almeno due anni – con lavoro regolare.
  • Estensione anche ai cittadini europei della regola per cui, da quando arrivi qui, hai sei mesi di tempo per trovare lavoro, oppure te ne vai.

tutte e tre le cose hanno essenzialmente chiuso le porte ai nuovi arrivi di emigranti poco qualificati.

Il limite del lavoro minimo costringera’ le aziende tedesche a spalmare quei lavori in dei Minijob, che non sono validi per il permesso di soggiorno, e come se non bastasse non sono sufficienti per vivere.

In alternativa possono anche riorganizzarsi investendo e cancellare quelle posizioni (automatizzando, per esempio) , ma di fatto quelle posizioni, normalmente quelle che permettevano allo straniero di poggiare un piede in Germania, scompariranno.

E non hanno abbastanza valore da essere delocalizzate, ammesso che sia possibile.

Chiusa quella porta, cosa puo’ fare uno straniero poco qualificato? Poteva rivolgersi all’ arbeitzamt, e chiedere se qualche azienda tedesca cercasse qualcuno. Ma adesso occorre avere il B1 di tedesco PRIMA di entrarci. Il che significa che la stragrande maggioranza e’ tagliata fuori.

Che altro poteva fare lo straniero dell’ area Schengen? Poteva sempre arrivare qui, cercare ospitalita’, fare lavoretti in nero. Ma adesso , dopo sei mesi, lo rimanderanno a casa a meno che non dimostri di lavorare qui.

Poiche’ per registrarsi in comune occorre un contratto di affitto e per il contratto occorre un conto in banca, e per il conto in banca da stranieri (se volete carta di credito, per dire) serve un lavoro,e per avere un allacciamento della luce serve il conto in banca, si fa presto a capire il punto.

In una sola settmana hanno chiuso le porte a chiunque sia poco qualificato e venga da un paese europeo.

Senza i grandi proclami di Bossi, i comizi e tutte le idee dei cosiddetti “populisti”, la Merkel ha silenziosamente messo a punto un vero e proprio firewall di fronte ai confini. Entrano solo lavoratori specializzati.

Il fatto che i socialisti abbiano firmato non lascia scampo: significa che Gabriel ha isolato Schulz relegandolo a Bruxelles. I socialisti andranno in giro a vantarsi di aver avuto il reddito minimo, mentre la CDU e la CSU di aver chiuso fuori l’orda.

Il guaio qual’e’?

Che non c’e’ nessun’orda. Gia’ i Minijob avevano ucciso il mercato degli stranieri in entrata, e il bilancio degli immigrati, che pure aumenta, si stava spostando decisamente verso i lavoratori piu’ pagati e specializzati.

Significa, in parole brevi, che hanno deciso di saccheggiare quel che resta del ceto medio europeo, restituendo il lumperproletariat al mittente.

Ma specialmente, significa che prevedono un afflusso massiccio di immigrati dalle zone UE, e che prevedono che ci saranno molti specialisti.

in pratica, si stanno attrezzando per contrastare una specie di esodo biblico, che oggi non c’e’.

Qualsiasi informazione abbiano, sono convinti che ci saranno dei paesi che raggiungeranno il collasso. Se consideriamo che Grecia e Portogallo sono paesi piccoli, e che i paesi dell’ Est crescono a ritmi sostenuti, rimangono Francia e Italia.

Il francese emigra raramente, quindi….

In pratica, si stanno preparando a quando l’ Italia fara’ il botto, e milioni di italiani tenteranno la fuga.

Si stanno preparando a tenervi fuori.

Sono curioso di vedere che genere di botto sara’, ( o forse saranno le conseguenze di una loro decisione?)  , e per fortuna ho superato il limite dei due anni di contributi qui, ma se li conosco come li conosco e si stanno preparando per il futuro, PROPRIO ADESSO, sara’ meglio che vi spicciate a trovare dei veri leader, perche’ queste sono misure che in Germania non hanno mai preso, nemmeno nel periodo di crisi pre-Schröeder.