La Phase Thue

La Phase Thue

Ora che sta iniziando la fase due Italiana (qui non la chiamano fase due ed e’ stata gestita in maniera diversa) , e’ possibile tirare le somme sulla “fase uno”. Per prima cosa e’ necessario capire sotto quale prospettiva si e’ sviluppata la “fase uno”, cioe’ il lockdown.

Dire che sia stata dettata da principi scientifici e razionali sarebbe fuorviante: il numero di aziende rimaste aperte in Lombardia dice chiaramente che gli scienziati non sono stati ascoltati. Qualcuno potrebbe obiettare che la Lombardia non dovrebbe essere presa come caso generico, ma se consideriamo i numeri, scopriamo che il numero di morti ne fa un caso rappresentativo, eccome.

In secondo luogo, la fase uno non e’ inquadrabile nemmeno in un contesto politico, dal momento (per esempio) che si sono dette cose come “congiunti” senza nemmeno chiarire cosa siano. Senza che il termine causasse un dibattito tra l’idea di “congiunto” del partito A e quella del partito B. Chiaramente, quindi, non e’ stata nemmeno la politica a plasmare i provvedimenti della “fase uno”. Se fosse stata una questione politica, avreste avuto il concetto di lockdown del PD e quello del M5S tra cui mediare. Ma nessuno dei due partiti aveva una posizione sui runners, una sulla definizione di “azienda necessaria”, su cui dividersi e poi mediare: segno che la politica non c’entrava. In USA per esempio c’e’ la politica, perche’ alcuni ritengono che il lockdown vada contro ad una enunciazione (essa si’, politica) di liberta’. E ci sta: se non scendessero in piazza armati sino ai denti, se ne potrebbe discutere in sede politica, quale argomento squisitamente politico quale e’ la liberta’.

Ma se non e’ stata la politica e non e’ stata la scienza a plasmare il concetto, chi lo ha plasmato, allora?

La religione cattolica.

Perche’ in Italia non avete mai fatto un “Lockdown”, avete fatto una Penitenza, non avete fatto una “Quarantena”, ma una Quaresima. Un digiuno che e’ efficace ed apprezzato tantopiu’ aumentano la sofferenza e la rinuncia che esso richiede.

Multare un tizio che prende il sole in una spiaggia isolata non ha alcuna ratio scientifica. Innanzitutto perche’ da solo non ha chances di infettare nessuno, e in secondo luogo perche’ sappiamo che il virus sopravvive meglio al chiuso. Non ha alcuna ratio politica perche’ e’ l’atto di un singolo.

Ma ha un senso in termini cattolici : egli sta rompendo una penitenza che per essere efficace richiede sacrificio, rinuncia, chiede la sofferenza, la privazione . Vi sembra uno che soffre, uno che se ne sta a prendere il sole? Sarebbe accettabile prendere il sole in un venerdi’ di quaresima? No. Perche’ penitenza significa , appunto, soffrire perche’ si rinuncia a qualcosa.

E la penitenza, in quanto tale, e’ l’olocausto , il sacrificio di qualche piacere ad un dio (perennemente o almeno facilmente) in collera, e’ simboleggiata da una lunga marcia nel deserto, sotto il sole cocente, senza una meta precisa, con la sete che ti attenaglia, visto come percorso di purificazione spirituale per via del sacrificio che richiede. E non e’ forse stato questo, il vostro lockdown? Non e’ stato forse il bisogno di soffrire, privarsi, la stella guida che tutti i politici hanno seguito nell’emanare i loro divieti?

E allora non potevate correre nemmeno da soli, perche’ nel farlo potevate essere soddisfatti, potevate raggiungere una meta personale disgiunta dal sacrificio di se’ , e della propria soddisfazione, ad un Dio in collera che manda una pestilenza.

Ed e’ ora comprensibile la rabbia di chi li denunciava, essa era una rabbia cattolica, “smetti di godere, STOLTO, o il nostro sacrificio al dio geloso non sara’ apprezzato abbastanza”. E cosi’ non avete fatto il lockdown piu’ efficace possibile, ma il piu’ doloroso possibile.

Mano a mano vi e’ stato vietato di fare qualsiasi gesto portasse sollievo, perche’ se devi camminare sui ceci, i ceci devono essere di pietra, figuriamoci se il Dio terribile si impietosisce per i tuoi ceci bolliti. Bollire i ceci per ridurre la sofferenza? Mai sia: quale Dio furioso si impietosirebbe per questo?

E allora tutti a scandalizzarsi per una coppietta che GODE in un luogo isolatissimo, che non causa alcun pericolo , se non quello di indisporre una divinita’ sadica che vuole sentir parlare solo di sacrificio, rinuncia, espiazione, penitenza, e quindi sofferenza. Non si ejacula sulla corona di spine di Cristo, darling.

E le privazioni assurde e antiscientifiche prive anche di significato politico, che vi sono state date la raccontano lunga: coniugi che vivono insieme e dormono nello stesso letto, in automobile dovevano guidare con uno alla guida e uno sul sedile posteriore. Non si sa mai che nell’ andare da qualche parte (nelle vicinanze) insieme potessero provare sollievo, dimenticando che c’e’ la penitenza , e in penitenza si soffre, si rinuncia, anche se non ha senso farlo, o meglio anche se il solo senso e’ il piacere sadico di un Dio sadico, malvagio e vendicativo.

Leggo di una donna multata , nei luoghi ove vivevo, perche’ era andata su una collina a decine di km da ogni casa, a prendere il sole in topless. Vi sembra una rinuncia, un’espiazione, vi sembra sofferenza? Quale Dio Odioso e collerico si impietosirebbe con una penitenza simile? Avete mai visto donne in topless nel venerdi’ santo? Aveva forse mangiato pesce, come si usa fare il venerdi’ per rinunciare alla carne? Assolutamente no: la stolta stava rovinando l’olocausto libidico del paese , e il Dio Sadico non avrebbe trovato la sua soddisfazione.

E a questo Dio Sadico che sembra uscito dalle preghiere del Dottor Mengele non aveva , ovviamente, alcun problema se qualcuno andava a lavorare faticare, perche’ il lavoro la fatica e’ la punizione che lui vi ha inflitto, e non sia mai che qualcuno si privi di fatica, specialmente a rischio di morte, un’altro ingrediente essenziale dell’orgasmo cosmico del Dio Sterminatore.

Ovviamente vietati luoghi di piacere come ristoranti e Bar, e persino una passeggiata in spiaggia recava l’osceno sospetto di mancata sofferenza, recava il fumus criminorum del piacere, che andava sacrificato tutto al Dio Geloso e Goloso (giammai tenuto per gli uomini peccatori!) durante la loro punizione divina. Solo a costo di vite umane (cioe’ le vite umane di chi fa consegne a domicilio) era consentito ordinare il cibo a casa.

E il sacrificio di un centinaio di medici, colpevoli di opporsi alla collera di Dio , colpevoli di aver voluto fermare un flagello che viene dall’alto, e’ stato giudicato l’olocausto necessario per dire a Dio “guarda, non e’ che ce l’abbiamo col tuo Virus, che sara’ buono e giusto (e salva il pianeta!!) ed e’ un messaggio del cielo, e’ che vogliamo darti dei martiri”.

Non voglio pronunciarmi su tutti gli aruspici intellettuali e gli sciamani i politici che si sono sbracciati a dire che questo virus era un segnale, un messaggio ad un’umanita’ troppo peccatrice consumista e lussuriosa inquinatrice: ogni cattolico sapeva bene che questo virus era un messaggio del loro Dio Assassino , ad un popolo che godeva troppo per i suoi gusti sadici.

Il richiamo all’Ordine di un Dio Sanguinario che riconosce l’umanita’ solo in un contesto di sofferenza, dolore, privazione e morte. Un’umanita che, a quanto scrive, questo Dio ha creato al solo scopo di guardare una gigantesca sessione sadomaso , sessione che termina un un massacro apocalittico , un’orgia di guerra, morte, carestia e pestilenza. Lo youporn BDSM dell’universo, di fronte al quale il Dio Benefico ma Sadico dei cattolici si masturba. Al punto che dopo il culmine, la stragrande maggioranza della popolazione gli solletichera’ la libidine soffrendo nel piu’ maestoso dungeon sadomaso mai immaginato: l’ Inferno.

Questa e’ l’idea del Dio Cattolico, e a questa vi siete piegati. E a questa messa infernale avete partecipato tutti, trasformandovi in sbirri pronti a denunciare qualsiasi infedele avesse disobbedito al Comandamento Assoluto del Dio Sadico: il primo dovere di ogni cristiano e’ togliere ogni traccia di felicita’, di gioia e di piacere dal mondo, per compiacere le manie sadiche di Dio.

Questa ideologia Questo catechismo sadico ha guidato divieti assurdi, come quello di comprare sigarette (vizio! vizio! vizio!) nello stesso minimarket , che era aperto perche’ vendeva anche generi essenziali. Niente sollievo, niente piacere, qui si soffre, perche’ Dio possa Godere. E avevate cosi’ bisogno di essere visti soffrire, avevate cosi’ bisogno di un nuovo testamento di una testimonianza delle vostre rinunce, che avete persino cercato di costruire un Dio Elettronico, sotto forma di App, che fosse onnipresente e onniscente, e sapesse distinguere i peccatori dai buoni fedeli: ma la vostra app non ejacula, e forse vi ha dato poca soddisfazione. Voi non volete solo un Dio Sadico, volete anche sentire il sapore salato della sua eucarestia nella vostra bocca vogliosa.

E allora e’ impossibile giudicare il lockdown italiano sul piano politico e scientifico, perche’ non e’ stato un lockdown, e’ stata una Penitenza, un Olocausto, un sacrificio , un periodo di sofferenza ed espiazione (nascosto dietro una presunzione di scientificita’, che pero’ mancava di riscontri sperimentali) , voluto piu’ che altro dal cattolico che e’ in ognuno di voi.

In altri paesi non ci e’ stato proibito di uscire ma di assembrarci, non ci e’ stato proibito di godere ma di farlo in tanti, ed e’ stata benvenuta ogni iniziativa atta ad alleviare la sofferenza, mentre in Italia si sarebbe voluta, se possibile, anche piu’ sofferenza, ancora piu’ rinuncia, ancora piu’ espiazione, ancora piu’ sacrificio.Perche’ il Dio Osceno sta per venire.

E quanto vi sentite meglio, quanto si sente alleggerita oggi la vostra coscienza cattolica, oggi che potete dire di aver sofferto, espiato, la penitenza che dio chiedeva, per i vostri peccati precedenti. E quanta rabbia avete provato, per quei popoli dissoluti che osavano fare dei lockdown piu’ leggeri, avere meno morti, rendere meno penosi i provvedimenti: “Dio, perche’ non punisci quei peccatori?”. Ovvio: Dio ha ammazzato 12.000 lombardi PERCHE’ VI AMA.

Perche’ nessuno, nessuno si aspetta l’ influenza inquisizione spagnola.

(MEMO: la prossima volta che scegliete un fidanzato Dio, chiedetegli prima se non gli piaccia il BDSM.Scoprirlo dopo puo’ essere un problema).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.