Covid e Tempi Evolutivi, II.

Covid e Tempi Evolutivi, II.

Quando scrissi il post su come stiamo gestendo male il virus , mettendo in atto delle misure piu’ lente del tempo che impiega a mutare in senso utile, credevo di aver considerato il “worst case scenario”. In realta’, il virus sembra ancora piu’ veloce di quanto io non credessi.

Se questa scoperta verra’ confermata a quanto pare il virus ha reagito alla campagna di vaccinazione inglese producendo una mutazione che non ne risente. Siccome dal punto di vista della mutazione nessuno e’ vaccinato, la sua diffusione e’ veloce.

Trovate ulteriori link:

ed altri.

In realta’, la B.1.525 e’ la varieta’ inglese, le mutazioni che preoccupano sono Q677H and F888L, le quali come avevo ipotizzato vanno a cambiare le proteine spike che il vaccino copre.

se queste mutazioni si diffondono, e non si vede perche’ non dovrebbero, la campagna vaccinale potrebbe essere inutile ancora prima di essere finita.

Riguardo al tempo che avevo ipotizzato, e’ sorprendente come il tempo di 15 mesi fosse molto lungo rispetto a quanto e’ successo. A dire il vero la mutazione e’ arrivata prima. Ma il punto e’ che, se quello che si dice e’ vero e questa mutazione e’ iniziata a dicembre 2020, siccome e’ una mutazione della variante inglese , la cosa si fa preoccupante. Non so se le mutazioni siano da considerarsi statisticamente bernoulliane (il fatto che sia una mutazione della variante inglese e’ rilevante o poteva succedere a qualsiasi variante?) , quindi ancora una volta i metodi statistici non sono facili da scegliere.

Ma non importa. Se anche fosse una mutazione del ceppo iniziale primigenio, ci avrebbe messo 11 mesi a nascere. Se e’ una mutazione del ceppo inglese, ce ne ha messi circa quattro.

davvero pensate di finire una campagna di vaccinazione globale in tempi che vanno da 11 mesi a 4 mesi?

Perche’ se non ci riusciamo, da qualche parte nel mondo ci vedremo arrivare la variante che ignora il vaccino.

Adesso arriveranno le aziende farmaceutiche e ci diranno “non vi preoccupate, il vaccino a base di Rna ci mette un attimo a essere adattato al nuovo virus”. Gia’.

Ma siccome e’ basato sulle proteine spike, occorreranno DUE vaccini, uno contro la spike A e uno contro la spike B. Allora partiamo con una SECONDA campagna di vaccinazione, ma prima che sia finita abbiamo Covid Spike C.

Direi che questa nuova mutazione, se confermata, dovrebbe far pensare tutti.

  • si era detto che le mutazioni rendono il virus meno letale. A quanto pare, non QUESTO virus.
  • si era detto che i vaccini siano la soluzione. Non per QUESTO virus.

La verita’ e’ che dobbiamo cambiare strategia.

La soluzione a questo virus non e’ un vaccino: e’ una CURA.

Altrimenti passeremo i prossimi N anni in una continua campagna di vaccinazione che e’ gia’ obsoleta prima di finire.

Se, come ho gia’ scritto, le strategie implementate non sono sostenibili (politicamente ed economicamente) nel lungo termine, qui stiamo parlando di strategie che non sono nemmeno FUNZIONANTI nel medio e lungo termine!

L’unica strategia che sembrerebbe funzionare sarebbe:

  • isolare gli anziani e le persone a rischio nelle case. Ma isolare DAVVERO.
  • trovare il modo di recapitare loro cibo, medicine e tutto quanto a domicilio.
  • nel frattempo, concentrare gli sforzi in una CURA.

ci sono gia’ TUTTI gli elementi logici per capire che i vaccini non siano la soluzione: il virus muta piu’ in fretta della campagna vaccinale globale e muta in modi che rendono INUTILE il vaccino.

Tuttavia, colpisce sempre allo stesso modo, cioe’ infezione –> infiammazione –> crisi immunitaria. Certo, potrebbe mutare anche in questo, ma siccome infiammazione e crisi immunitaria sono reazioni del corpo umano, e’ meno probabile che una mutazione possa silenziare le infiammazioni. Se del resto lo facesse, non morirebbe piu’ nessuno.

Ma ripeto: abbiamo gia’ tutti i riscontri, e in termini logici questi riscontri ci dicono che non ha senso quello che stiamo facendo. Tutto quello che sappiamo e’ che probabilmente abbiamo gia’ un virus mutato che non risente del vaccino che abbiamo.

Perche’ non possiamo mettere in dubbio il fatto che i vaccini siano la soluzione IN QUESTO SPECIFICO CASO, e investire sulle cure?

Quante persone devono morire prima?

Commenti

  1. mandraghe

    Li pubblica sul suo spazio Mastodon che è facilmente raggiungibile. Non metto il link altrimenti il commento non passa.

  2. mandraghe

    La gente muore per svariati motivi da sempre. Ad esempio il liberismo uccide gente (suicidi) giornalmente e non mi sembra che qualcuno stia facendo qualcosa al riguardo. Quindi perché tutto sta voglia di salvare il mondo dal Corona virus?

  3. Alcoor26 .

    Le cure ci sono da 10 mesi. Non le hanno consentite attraveso i protocolli.
    E’ tanto stupido, ma in realtà voluto.
    Come è stupido il lockdown con le persone asintomatiche che non contagiano, per un virus la cui letalità è minore all’influenza. Ma… è voluto!

  4. half luke

    Un commento e una domanda.
    – Uriel dice tutto e il contrario di tutto, e infatti ha previsto sempre tutto come gli oroscopi (e come le ideologie che tanto disprezza perché sono nate prima delle BBS). E visto che dice un pó tutto, capita pure di essere d’accordo con lui: finora ho pensato che finita la sbornia da babbo natale che regalava il vaccino che salvava il mondo, almeno si rivelasse cmq un’arma importante anche se non risolutiva. Con le notizie degli ultimi giorni (a quando la variante Aurelia dove lavorano i trans?), mi sembra sempre piu che sia l’ennesima presa per i fondelli con tanti miliardi sprecati. Se devo vaccinarmi rischiando reazioni allergiche con qualcosa che é giá superato, che va rinnovato ogni 3×2, che previene se va bene i sintomi gravi ma non il contagio, e quindi devo fare la stessa vita di merda che ho fatto nell’ultimo anno, anche no, grazie. E soprattutto non vedo motivazioni per obbligarmi, che non siano in malafede.
    – La domanda: ma se Uriel pubblica questi articoli solo in posti ormai riservati e inaccessibili ai comuni mortali, come fa il curatore di questo backup a procurarseli? É infiltrato? Curiositá che ho da qualche tempo.

  5. half luke

    ora peró non esagerare con l’alcoo(r): letalitá inferiore all’influenza ormai non si puó sentire dai.

  6. half luke

    ah, capito. pensavo fosse ancora alla fase “basta non scrivo piu in luoghi accessibili da miliardi di farlocchi che poi mi minacciano la famiglia e devo coinvolgere avvocati di multinazionali”

  7. epif.gilardi

    Quello che l’estensore del post scrive lo penso da molti mesi. Al di là di ogni altra valutazione su vaccini a Rna messaggero o a vettore virale, non si può contare solo sul vaccino per affrontare la malattia, altrimenti non bastano dieci anni. Inoltre, il fatto che le varianti nascano specialmente in Inghilterra, dove c’è un altissimo numero di vaccinati, è così casuale? Direi proprio di no, è evidente che lì il virus tende a reagire maggiormente per adattarsi. Il guaio è che le multinazionali del farmaco hanno investito troppo in questi vaccini, e non ce le vedo ad ammettere spontaneamente che fanno più danni che altro, almeno fino a che i vaccini non avranno prodotto tali e tanti danni collaterali che cominceranno a piovere citazioni in giudizio. A quel punto, potrebbe arrivare qualche perizia seria di parte civile, e lo scarico di responsabilità che hai fatto firmare ai vaccinati… lo puoi anche scaricare nel cesso.

  8. half luke

    siero, antivirali, anticorpi monoclonali. Bisogna diversificare la ricerca e non puntare solo sul diktat dei vaccini

  9. Ivan Karamazov

    Giusto, vedi quegli idioti dei comunisti vietnamiti. Che cazzo perdono tempo a salvare il loro popolo dal coronavirus quando il liberismo globale impera? Poi uno si chiede perchè i comunisti occidentali ormai contano come il quattro di picche. Un consiglio, lascia perdere le cazzate del Piadinaro di Dusseldorf, che non è il nuovo Marx.

  10. Ivan Karamazov

    Talmente tanti danni collaterali che globalmente le infezioni sono diminuite del 50%. E sa davvero fanno così schifo i vaccini mi spiegate gentilmente i dati di Israele? Divertente poi questa cosa che i danni collaterali li fanno solo i vaccini. No, perchè l’autore dice che oltre ai vaccini ci vuole una cura. E chi è che fa le cure? Le stesse case che fanno i vaccini, e perchè effetti collaterali non dovrebbero farli sieri o antibiotici?

    Allora, per coerenza. Se pensate che i vaccini contro il Covid facciano danni allora non prendetevi manco il siero, quando lo inventeranno. Mettetevi in lockdown, come hanno fatto i compagni vietnamti e buon divertimento.

  11. Ivan Karamazov

    Anche gli antivirali e gli antibiotici possono provocare reazioni allergiche. Se vi preoccupate tanto delle reazioni allergiche dei vaccini allora perchè non vi preoccupate anche di quelle degli antivirali?

  12. Ivan Karamazov

    Piadinaro, perchè invece di triturarci i cabbasisi con l’Inghilterra non ci parli di Israele. Perchè se parlassi di Israele e della sua gloriosa campagna vaccinale le tue teorie farlocche crollerebbero come un castello di carta? E dov’è finita la tanto rimarcabile efficenza tedesca con cui hai triturato i cabbasisi per dieci anni? L’efficienza di Israele i crucchi e tu te le sognate!!!

    W ISRAELE!!!! W IL POPOLO DI ISRAELE UNICO INVINCIBILE INDOMABILE E ININFETTABILE!!!! HAM YISRAEL CHAI!!!!

  13. Alcoor26 .

    Io ho testimonianza diretta di una nonna che aveva passato il covid, che dopo il 1o vaccino è rimasta sulla carrozzina (c’era già stata anni prima per altra malattia) e al 2o è morta. Prima del vaccino si curava da sè, si faceva da mangiare etc.

    Ho un’infermiera amica che ha fatto il vaccino. Al primo nessun problema, al secondo è stata male per 3 gg, spossata, mal di schiena etc.

    Ora la mia amica ha 35 anni, e se prendesse il covid, manco se ne accorgerebbe.
    La nonna aveva 85 anni, e il covid l’aveva già passato nonostante il forte rischio.

    E non sono cose lette. Sono cose conosciute da esperienza diretta.

    Poi ognuno fa quello che vuole, ma nessuno dovrebbe imporre ad altri.

  14. Ivan Karamazov

    Spiacente, ma dal Piadinaro di Dusseldorf consigli sul corona virus non si dovrebbero sentire, visto che lui era il cantore di quella assurda idea del cazzo di isolare solo i vecchi, venutagli perchè evidentemente un ottantenne si era trombato sua madre nel culo. Stranemente nessuno, dall’Islanda al Vietnam l’ha fatto. Solo lui e quattro squinternati bocconiani di twitter la portavano avanti.

  15. SH

    Efficienza di israele?! HAHAHAHAHAHAHAHAHA al massimo efficienza solo degli ashkenaziti. Punto.

  16. half luke

    giornataccia? in astinenza da Torah(dol)? ok, battutona…
    Israele sta sperimentando uno spray nasale che promette bene.
    Vicenda da seguire, non vorrei costasse troppo poco.
    A me pare che stiano venendo a galla tutti i limiti di aver puntato TUTTO sui vaccini (quando chi li produce sapeva benissimo che dopo il primo entusiasmo e le grida al miracolo, la realtá sarebbe stata molto piú prosaica)
    Riassumerei dicendo:
    – Col lockdown infinto si salva qualche vita in piu dal virus ma si riduce alla fame milioni e milioni di persone. Non puó durare in eterno
    – Il vaccino quando te lo fai é giá vecchio, impossibile inseguire il virus in questa maniera. E se devo farmelo per continuare la vita di merda di prima, sinceramente preferisco l’autocontrollo che ho mantenuto finora ma SENZA vaccino.
    – L’obbligatorietá é inconcepibile perché non c’é nessuna garanzia che blocchi il contagio, ma solo i sintomi gravi (gli studi sono fatti su questo)
    – Forse sarebbe meglio diversificare le strategie invece di chiedere soltanto sacrifici sempre meno tollerabili con direttive che fra l’altro cambiano in continuazione e si contraddicono. Si chiede tantissimo e si offre ben poco sia come aiuto a sopravvivere sia in quanto a credibilitá.
    – I numeri vanno interpretati, da soli sono stupidi. Non si possono usare per propagandare una fede scientista. La scienza non é questo
    – La vita non puó in ogni caso essere ridotta a mera sopravvivenza.
    Vediamo per quanto si pensa di poter andare avanti cosí…

  17. Alcoor26 .

    Ah si? 54.000 morti di malattie respiratorie all’anno. nel 2020 dove sono finite? 70.000 di covid, contando chi è morto in mare (cerca su google morto annegato positivo al covid) e tutti gli altri morti in ospedale per altre malattie a cui han fatto il covid….

    Nel mondo si stimava 650.000 morti di influenza. Nel 2020, contandoli come da sopra, sono stati quanti di covid, il doppio?? Con una malattia che sembra che colpisca più del doppio delle persone che prendono l’influenza per anno??

    basta usare la calcolatrice. Ma di cosa stiamo parlando???

  18. mandraghe

    Guarda dove abito io a parte il fatto che non puoi andare al cinema, teatro stadio etc praticamente è ormai zona bianca. Non gliene frega più un cazzo (giustamente) a nessuno, polizia compresa che va in giro allegramente senza mascherina e la mettono giusto quando entrano al bar a prendere il caffè. Qua la zona arancione sembrava gialla, quella rossa era arancione mentre quella gialla è praticamente bianca. La prossima qualunque colore essa sia sarà trasparente. Ci sono pochissimi casi di contagio e se per caso al governo dovesse venire in mente di fare un lockdown duro stile l’anno scorso anche per soli due giorni, gli arriverà una pernacchia talmente forte che con il rinculo d’aria gli crolla montecitorio addosso.

  19. mandraghe

    Non hai capito. Per quanto mi riguarda il piadinaro di Düsseldorf spara cazzate quattro volte su cinque. Voi essere umani mi fare abbastanza cagare che per quanto mi riguarda il mondo può anche venire risucchiato da un buco nero domani, non me ne frega una beata minchia! Sì certo non siete tutti merde ma sfortunatamente i prepotenti l’avranno sempre vinta quindi sti grancazzi, esperimento Umani fallito. Avanti un’altro.

  20. epif.gilardi

    Perché, che hanno i dati di Israele? Non c’è più Covid? Scomparso?

    E già che ci stiamo, immagino ti vada bene la polizia che in Israele corca di botte gli ebrei ortodossi che non portano la mascherina.
    E i cittadini che non si sono voluti vaccinare e sono costretti ad andare a lavorare (se ancora hanno un lavoro) con una divisa con un colore caratteristico…
    Sono informazioni che ho appreso da un’intervista a un’artista israeliana di origine italiana. Mi sono sembrate degne di fede.

  21. Trahanache Feizbuchistu

    La sete di denaro è tanta quanto il menefreghismo per la vita di chi rischia di morire. E di chi è già morto. Perciò negate.

  22. Trahanache Feizbuchistu

    Perchè prima la fame non l’aveva mai vista nessuno, vero ? Non esisteva neanche. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.