Sesso.

Sesso e  Angelina Jolie: “amo il lesbo gangbang di mucche svizzere ninfomani quando ho larghe fette di mortadella sottile sulle tette ,sul set, e gioco col risucchio di una ventosa da bagno sul mio stesso ombelico interracial”.
Ovviamente Angelina Jolie non ha mai dichiarato nulla di simile. Ha solo detto che non la imbarazza girare scene di sesso , perche’ e’ un’attrice professionista e gli altri attori lo sono e tutti sono adulti. E che al massimo il marito si indispettisce.

Di per se’ questo non significa nulla, e non e’ che me ne freghi tanto di per se’.

Il problema e’ che questa dichiarazione e’ stata “impiccantita” trasformandola in una Jolie che avrebbe dichiarato che ama farsi trombare sul set.

Il processo riguarda specialmente il media “internet”, che mediante la scopiazzatura selvaggia , produce l’effetto passaparola.

Il primo giornalista impiccantisce una parola , il secondo crede di essere di fronte ad un’originale “vanilla” e impiccantisce ancora. Google raccoglie il tutto, e su un giornale mainstream esce che la Jolie sogna di farsi chiavare sul set di ogni film che fa.

Cosi’, ho ideato un esperimento socio-antropologico e semeiotico/massmediologico, che non serve un cazzo ma vi fara’ sparare un sacco di pose, ergo vale come tesi di dottorato al DAMS.

Producete, se ne avete voglia, sui vostri blog un articolo che abbia una headline come questa. Oh, inventate le pratiche piu’ incredibili, questo e’ lo scopo: riempire un motore di ricerca di cazzate, che puntualmente verranno raccolte dai giornalisti.

Vediamo quante ventose, quanta mortadella, quanto “altro” riusciamo a far finire sui giornali mainstream.

Magari funziona.

Se non funziona, almeno avremo creato la versione femminile di Chuck Norris. O magari , un cazzo di niente, che al DAMS e’ pur sempre centodieci e lode.

Uriel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.