Queste sante prostitute eroinomani

Mi capita di leggere dell’omicidio violento di una prostituta eroinomane che si concedeva in cambio di droga, e mi sembra di scorgere nel dibattito una caratteristica tipica dei dibattiti italiani, che e’ l’abolizione del buonsenso. Lo dico perche’ non e’ la prima volta che il mondo sa di ragazze che si prostituiscono per la droga: gia’ Cristiane F. ne raccontava negli anni ‘70 , quando scriveva “I ragazzi dello Zoo di Berlino”.

Link