PVRA NOIA

Mi chiedono da piu’ parti (forse per lo sbroc sbroc che ne’ e’ derivato) di commentare la politica italiana. La vera domanda e’: e che cosa c’e’ da commentare? Qualche cosa che non fosse gia’ scritta nei numeri del Senato? E’ accaduto qualcosa che ci ha stupiti? E’ successo qualcosa di nuovo? Non direi, direi anzi che ho fatto benissimo a scrivere di altro. Perche’ quello che e’ successo era noia pura, come saranno noia pura le sue implicazioni future.

Vediamo di esaminare il dato rilevante, l’unico: al Senato Lega e PDL non rischiavano nulla. Avevano una maggioranza certa, anche se di pochi voti, perche’ le posizioni erano chiare e ben definite. Quando Berlusconi ha vinto al Senato, nessun giornale e’ rimasto stupito, perche’ era altamente predicibile, quasi scontato. La partita si giocava alla Camera, si diceva.
Falso. Non c’era nessuna partita. Per rovesciare un governo occorrono due cose: il consenso e l’alternativa. E se una delle due camere rimane a Lega + PdL, e’ ovvio che nessun governo alternativo puo’ sopravvivere. Per governare bisogna prendere entrambe le camere.
Cosi’, una volta preso il senato, come era predicibilissimo, le alternative erano due: o fiducia o voto. Se infatti fosse mancata la fiducia alla camera, nessun governo alternativo sarebbe stato possibile mancando i voti del senato.
Morale della storia: bastava farsi due conti della serva per capire che per Berlusconi si trattava di un gioco Win-win. Poteva cambiare il modo in cui avrebbe vinto, voto oppure fiducia, ma non poteva accadere altro. Vedremo poi perche’ il voto sarebbe stato una vittoria comunque.
Per la Lega e’ stata una vittoria, dal momento che adesso al Senato sono ancora piu’ determinanti, e alla camera sono praticamente indispensabili al governo. Se prima di Fini la Lega poteva dettare molte delle azioni del governo, oggi la Lega di fatto puo’ scrivere lo spartito politico , in tutto e per tutto. Dal punto di vista del PdL, partito senza ideologia, questo e’ addirittura comodo, visto che alla fine si tratta dell’unica sorgente di strategia politica disponibile.
Non credo quindi che ci sia stata tutta questa compravendita (figuriamoci, i magistrati avranno spiato tutti i telefoni di Roma e messo le cimici fino dentro ai cessi di montecitorio) , per la semplice ragione che passare dalla parte di Berlusconi era un gioco win-win:

 

  • Se il governo cadeva e si andava alle elezioni, v’era certezza di essere candidati.
  • Se il governo NON cade e si va alle elezioni, c’e’ speranza di incarichi.

 

Perche’ mai sarebbe stato necessario comprare qualcuno? Si tratta semplicemente della secolare tendenza degli italiani a salire sul carro del vincitore, e visto il risultato scontato del Senato, era chiaro che ci fosse almeno un non-perdente. Un non-perdente con una torta da dividere.
Adesso andiamo alla storia della compravendita. Avete fatto un gran favore a Berlusconi, nel gridare cosi’. Se c’e’ una persona che disprezza il parlamento e lo considera un mercato delle vacche, e’ proprio Berlusconi. Berlusconi dice in continuazione che il parlamento lo ostacola, che e’ il luogo dei cavilli e dell’inefficacia, che e’ troppo grande, lento, bizantino.
Ora, immaginate che due grasse risate si sara’ fatto quando i “puri e buoni” si sono messi a gridare che i loro stessi parlamentari erano in vendita! In pratica, hanno detto che il parlamento e’ un mercato delle vacche, amplificando l’ideologia Berlusconiana a riguardo.
Ma anche sul piano politico non e’ stato geniale: adesso Di Pietro si presentera’ alle elezioni dicendo “votate il mio candidato. Sperando che non si venda”. Fini dovrebbe andare alle elezioni dicendo “votate i miei candidati: se restano nel partito, si intende”.
Avrebbero fatto meglio a dire che Berlusconi approfittava del difficile momento del paese, costringendo alcuni a dolorose scelte di coscienza. Almeno avrebbero potuto sperare in un ritorno di fiamma futuro, che lascierebbe la maggioranza in mutande in voti successivi. Invece hanno iniziato “venduti! siate maledetti per sette generazioni! che i vostri figli siano interisti! vi odiamo!” . Eh, bravi, cosi’ adesso quelli non tornano piu’ indietro.
Cosa c’e’ da dire di imbecilli del genere? Che non sanno fare politica? Che non sanno fare due conti della serva? L’unica parola e’ “noia”. La noia che si ottiene durante un combattimento nonna papera-godzilla. Chissa’ chi vincera’, eh?
Adesso se la stanno menando forte dicendo “ma cosi’ non puo’ governare”. Aha. Mi fa piacere che lo abbiate capito, perche’ e’ esattamente quello che fara’: nulla. Berlusconi puo’ semplicemente rimanere immobile, senza fare praticamente nulla se non ordinaria amministrazione. Se venisse rimproverato di questo, scaricherebbe la colpa su Fini. La finanziaria e’ appena approvata, e quindi per la prossima scadenza importante occorrono mesi.
 Perche’? Perche’ dovrebbe stare immobile? Perche’ cosi’ arrivera’ Bossi che dira’ “ehi, all’opposizione! Se mi votate i decreti sul federalismo, io dopo apro la crisi”. Loro voteranno i decreti sul federalismo per far cadere il governo,  e la Lega dira’ molto serenamente “Caro Silvio, andiamo a votare mano nella mano, cosi’ non si va avanti, non lo vedi?”.
E’ semplice. Non c’e’ bisogno di una sfera di cristallo. Adesso Berlusconi fara’ un sacco di ammuina a parole, ma rimarra’ immobile come attivita’ di governo. Magari qualche legge insignificante non passera’ perche’ mancano i numeri, e riempiranno cosi’ le pagine di politica dei giornali. E la Lega offrira’ l’uscita dallo stallo semplicemente offrendo all’opposizione di approvare i decreti sul federalismo in cambio della crisi. E’ cosi’ difficile da capire?
Perche’ il voto conviene a Berlusconi e Bossi? Per una semplice ragione: Bersani e’ azzoppato da Vendola. Volete proporre Bersani alle politiche? Bene, ma ricordate che Vendola gli sfilera’ il terreno da sotto i piedi, e fara’ la fine di Prodi. Oppure Vendola potrebbe affermarsi con un rapido colpo di mano. E rimarrebbe esposto al cecchinaggio di D’alema e della sua cordata.
Con che cosa vanno al governo? Con un leader inseguito da un altro? COn un partito che esiste solo perche’ una legge della fisica proibisce alla materia di svanire nel nulla? Sperano che la gente continui a scambiare un ammasso di macerie per un edificio, solo perche’ e’ un ammasso di macerie molto grande?
Perche’ e’ questo il problema: il PD non esiste. E non e’ mai esistito , cosi’ come l’ Ulivo.
Lo ammette implicitamente Bersani, quando parla di 16 anni di berlusconismo. Tutti fanno notare che in realta’ in questi sedici anni la sinistra ha governato due volte, ma l’osservazione e’ sbagliata.
Ha ragione Bersani, gli ultimi sedici anni sono stati dominati al 100% da Berlusconi. Anche vincendo le elezioni , la sinistra non ha saputo cambiare nulla nella traiettoria del paese. Il messaggio berlusconiano si e’ diffuso e ha continuato a farlo, radicandosi sempre di piu’. Il messaggio dell’ Ulivo era inesistente, e il messaggio dell’ Ulivo 2, beh, lasciamo perdere.
Il problema della sinistra e’ che Bersani ha ragione: negli ultimi 16 anni, c’e’ stato solo Berlusconi. Loro non esistono, non sono esistiti, non riescono a modificare la traiettoria culturale e sociale del paese. Chi li vota e’ immobile sulle sue posizioni da 40 anni, e quindi non puo’ imprimere alcuna svolta al paese.
Il problema del centrosinistra e’ semplicemente che non esiste. Certo esiste materialmente, perche’ il partito ha le sedi, l’organizzazione, i militanti. Ma non esiste politicamente, non esiste socialmente, non esiste culturalmente: una cultura vecchia di 40 anni , come quella dei sessantottini e sei settantasettini , fatta di parole trite e ritrite e di luoghi comuni, non ha nulla da dire al paese, alla societa’, alla politica stessa.
Guardate con la storia dei tafferugli di ROma. Solita manifestazione di ggiovani rrribbbelli. Soliti tafferugli. Solita accusa “ma loro sono infiltrati della polizia” . Ronf, ronf, ronf. Cazzo, si cade a dormire. SONO QUARANT’ANNI CHE STA COMMEDIA VA IN ONDA SEMPRE UGUALE! Qual’e’ la novita’? La Finocchiaro mandi in onda le prove fotografiche della sua liposuzione, almeno si vedra’ qualcosa di mai visto. Ma con questa merda che va avanti da 40 anni, che cosa pensate di avere da dire al paese? Noia. Sonno. Sfinimento. Avete rotto i coglioni con gli autonomi che da 40 anni sfasciano tutto e poi puntualmente sono sbirri travestiti che li paga qualcuno per la strategia della tensione. Cheppalle! Potrei scrivere un generatore automatico di cazzate post-manifestazione devastante.
E adesso cosa credete? Che la gente vi voti perche’ vi sente dire che c’erano gli infiltrati? Ma che novita’? Sono 40 anni che lo dite e non cambia un cazzo? Perche’ dovrebbe cambiare proprio questa volta? Come pensate di cambiare la traiettoria sociale e culturale del paese, con questa merda ammuffita e stantia? Viene da dormire dopo le prime 3 parole!

 

sleeping-commuter
Infiltrati …. ronf ronf…. poche mele marce … ronf ronf…. il ministro spieghi … ronf ronf …. strategia della tensione … ronf ronf…  chi li paga? ….ronf ronf …. servizi deviati…..ronf ronf …. cossiga  ….ronf ronf FIIIIII

Per non parlare delle parole di Bersani:

unique-sleeping-styles-11
ronf ronf ….aumenta il distacco…. ronf ronf…..  tra la politica e la percezione… ronf ronf… della gente comune. ronf ronf….Questa – ha aggiunto – è la cosa più devastante…. ronf ronf ….FIIIIII
Ma venite ancora avanti con la merda della “gente comune” e del “distacco” nel 2010? E pretendete che questo CAMBI il paese? E che cosa c’e’ di nuovo, che dovrebbe cambiare le cose, quando e’ una merda che si dice da 40 anni, sempre uguale, continuamente, 24 ore su 24, in un coretto sempre uguale, quando noioso?
Davvero pensate che le parole di uno Scalfari possano cambiare il paese, quando non riescono a cambiare neanche la sua prostata?
MA davvero vi illudete di vincere, in un mondo nel quale basta perdere l’attenzione dei media per scomparire dalla coscienza? Ma vi rendete conto che Berlusconi deve solo scoparsi una mongoloide in overdose per riguadagnare il palcoscenico per mesi e mesi?
E adesso applaudirete Fini, col quale dovrete dividere la fetta di mass media riservati all’opposizione. Se prima dovevate campare di poco, adesso dovete anche dividerlo coi camerati. Geniale!
Se prima avevate mezz’ora al mese di TV, adesso dovrete dividerla con Fini. Fantastico. La prossima novita’ alle elezioni sara’ Fini, lo avete capito? Berlusconi si guadagnera’ la sua fetta di mass media inculando qualche giovane mendicante del punjab, e vai: tutto il tempo a parlare di Berlusconi che incula a raffica , e Fini che non ci sta e chiede le dimissioni. Ah, si’, c’erano anche quelli… com’era… ah, il PD. Ci sono ancora? Li avete piu’ sentiti?
Ecco perche’ Berlusconi va al voto sicuro. Ecco perche’ ci va Bossi. Perche’ l’ultima delle scorregge del Caimano ottiene piu’ share del piu’ “intelligente” dei discorsi di D’Alema. E non nei media di Berlusconi: in quelli di sinistra! Perche’ Ruby che prende il taxi va in prima pagina, Fassino che si incendia al rientro nell’atmosfera non se lo incula neanche la Gazzetta di Pontecchio Marconi. E non nei media di Berlusconi: in quelli di sinistra!
Non e’ quella merda vecchia di 40 anni che puo’ scalzare Berlusconi, chi vuole una merda vecchia di quarant’anni vota benissimo per Berlusconi, che gli offre addirittura una merda vecchia di 70. Perche’ porre limiti, dopotutto?

Signori, non c’e’ nulla da commentare. E’ tutto cosi’ prevedibile, scontato, banale. Noioso.

Sleeping_Dog
La politica … ronf ronf… italiana… ronf ronf… wikileaks…. ronf ronf….stanco per le orge… ronf ronf… FIII

Uriel