Perche’ la paura deve fluire? (cit.)

Perche' la paura deve fluire? (cit.)

Quando dico che viviamo in una societa’ basata sulla paura, e che la paura ne e’ una componente sempre piu’ essenziale, ricevo una domanda: ma perche’? Perche’ intossicare la popolazione di paura, al punto da renderli dipendenti da una dose quotidiana di spavento?

Il problema reale e’ che la societa’ moderna e’ entrata in una modalita’ nella quale l’innovazione tecnologica inizia a crescere con una legge esponenziale. Poiche’ la tecnologia e’ il driver principale dell’economia, e l’economia e’ il driver principale dei cambiamenti sociali, il risultato e’ che in un periodo di enormi cambiamenti tecnologici la societa’ precedente non e’ piu’ sostenibile.

Prima che i soliti cazzari mi rispondano che “non c’e’ alternativa”, vorrei ricordare loro che i cambiamenti non aspettano che arrivi un’alternativa. Non e’ sempre e solo una rivoluzione, ove qualcuno distrugge il sistema avendo in mente che sistema mettere al suo posto.

La stragrande maggioranza dei cambiamenti sistemici avvengono senza che sia visibile l’alternativa. Semplicemente, l’alternativa arriva subito dopo , dal momento che il vecchio sistema non esiste piu’.

Non era possibile immaginare  alcuno straccio di alternativa  all’impero romano, prima che crollasse. Eppure e’ scomparso. Non esisteva alcuna particolare alternativa alla disintegrazione dell’impero ottomano: eppure e’ scomparso. Una volta scomparsi, siccome non e’ finito il mondo, l’alternativa semplicemente e’ cio’ che arriva dopo. Ma non e’ un sistema alternativo: e’ semplicemente un sistema SUCCESSIVO.

Stabilito che un sistema puo’ scomparire anche senza ci sia un’idea o un progetto su cosa fare dopo, andiamo al punto.

Questo sistema finanziario non e’ sostenibile.Ma non nel senso ecologico (anche), non e’ sostenibile in senso tecnologico. E’ obsoleto. Significa che le persone pagano per un’azienda che fa cose che non servono a nulla. E’ come se pagaste qualcuno per scrivere le vostre lettere: ormai tutti sanno scrivere una lettera, non ne avete bisogno.

Prendiamo per esempio le banche. Oggi come oggi sono dei meri fornitori di servizi IT: un bancomat non e’ altro che una vending machine, e tutto quello che fanno le banche e’ muovere dati in un database centrale.

Il problema qui e’ il prezzo: se considerate che un bancomat trasmette pochi KB, e considerate quanti KB trasferite col vostro cellulare , il confronto dei prezzi non ha senso. Voi pagate decine di euro per GB di dati, che non e’ decisamente il prezzo che si prendono le banche per muovere la stessa quantita’ di dati. Allo stesso modo, se comprate dello storage a Amazon, o se comprate un Database, o se comprate un sistema transazionale di Azure, il costo e’ mostruosamente inferiore.

Le banche vendono principalmente servizi IT, ma sono nella situazione in cui sarebbe un fornaio se vendesse il pane a 15.000 Euro al chilo.

Ma il vero problema e’ che non esiste un particolare bisogno delle banche: in ultima analisi, le banche centrali stampano soldi, che poi vendono alle banche, che poi li prestano a voi. Ma alla fine dei conti, viste le tecnologie di oggi, cosa vi impedirebbe di farvi prestare i soldi direttamente dalla banca centrale? Tecnologicamente parlando, nulla.

Di conseguenza, le banche oggi sono come un tizio che vi va a comprare il pane prendendosi 10.000 euro per ogni chilo di pane, dal momento che il fornaio con voi non ci vuole parlare. Il che e’ anche peggio.

Ma non esistono piu’ motivi tecnologici per i quali voi non possiate comprare soldi direttamente alle BCE, chiedendo a loro un prestito: potreste farlo via web, e non cambierebbe molto rispetto ad un normale sistema di home banking per aziende. (il mio mi consente di chiedere prestiti online, senza presentarmi di presenza, per dire: perche’ non puo’ farlo una banca centrale?).

Con questo voglio dire che tutto il sistema finanziario e’ stato battuto dalla tecnologia. Vendono servizi IT ad un prezzo che e’ completamente fuori mercato, e sopravvivono solo perche’ il legislatore continua a proteggerle.

Torniamo alla paura.

Adesso supponiamo che qualcuno cominci a fare un partito politico che vuole eliminare questi inutili venditori di pessimi servizi IT e fare le cose in maniera moderna. Cosa gli verrebbe detto?

Gli verrebbe detto, a scelta:

  • Zitto, STOLTO! Siamo sull’orlo di una crisi del debito pubblico e tu vuoi cambiare tutto?
  • Zitto, STOLTO! L’ economia non cresce, siamo praticamente in recessione e tu vuoi cambiare tutto?
  • Zitto, STOLTO! Siamo sull’orlo di un’epidemia di influenza che potrebbe ucciderci, e tu vuoi che pensiamo alle tue banche?
  • Zitto, STOLTO! Siamo sull’orlo dell’estinzione per via dell’inquinamento e tu vuoi che pensiamo alle banche?
  • Zitto , STOLTO! Paura Paura Paura, Paura Paura Paura, Paura Paura Paura, Paura Paura Paura, Paura Paura Paura, e tu vuoi cambiare le cose?

Il motivo per il quale e’ necessaria la paura e’ che costringe le persone a temere il cambiamento. Siccome temono il cambiamento, non toccheranno nulla.

Il sistema e’ fragile. Potrebbe crollare tutto. Siamo ad un passo dal disastro. Basta poco e siamo finiti. Non provare a cambiare qualcosa: tutto va salvato, ogni piccolo dettaglio, perche’ il sistema e’ cosi’ fragile che basta un nonnulla. Due gay si baciano, e “la famiglia e’ in pericolo”.

La societa’ occidentale sta sfornando chimici e farmacisti a ritmo impressionante. Nello stesso momento, i brevetti di molti farmaci scadono. Perche’ non potete farvi fare le medicine da un bottegaio che ha un laboratorio? Ehm… beh…

  • ZITTO, Pazzo!!! Siamo sull’orlo di un’epidemia e tu mi vai a colpire la farmaceutica?

E a questo livello di interconnessione , di scolarizzazione e di conoscenza diffusa, per quanto tempo possiamo ancora tenere le donne, il 50% della popolazione, al di fuori dell’economia?

  • Zitta, PAZZA! Non vedi che le donne muoiono come mosche? E tu vuoi pure andartela a cercare stando sempre fuori di casa?

Potete avere in mente qualsiasi cosa , qualsiasi cambiamento, ma alla fine sinche’ c’e’ paura ci sara’ sempre qualcuno che vi grida di tacere, perche’ abbiamo l’acqua alla gola e se toccate il sistema crollera’ tutto.

E badate bene, stiamo facendo cose assurde. Facciamo gasdotti perche’ vogliamo il gas, che poi bruciamo per produrre energia. Perche’ non produrre energia alla fonte e trasportare energia, anziche’ trasportare il gas? Uhm. Taci. Gia’ stiamo nei guai con la Russia e i gasdotti, e ti ci metti anche tu ad agitare le acque!!!

Escono dai fottuti muri.

Moriremo tutti.

Non toccate niente.

Non cambiate niente.

Il sistema e’ gia’ sull’orlo del collasso.

Ci manca solo che voi vogliate cambiare le cose.

I giornali non vi stanno terrorizzando per nulla. Essi comprano le notizie dalle agenzie. Che hanno siti web. Perche’ esistono i siti web di Repubblica e di LaStampa, quando possiamo andare sui siti di Ansa, Reuters, e leggere le stesse cose PRIMA? Beh… zitto, stolto! Il giornalismo e la democrazia sono gia’ in pericolo, e tu vuoi colpire i giornali?

Siamo al punto in cui Uber ha riportato 3000 assalti sessuali all’anno, di cui il 50% contro gli autisti e altrettanti contro le persone, su 1.3 MILIARDI di corse eseguite. Significa che una corsa di Uber e’ la cosa migliore che possiate fare, visto che dormire con il marito , a quanto dicono le statistiche sul “femminicidio”, e’ di gran lunga piu’ pericoloso. Se gli uomini italiani si comportassero come gli autisti di Uber il tasso di violenze sessuali diminuirebbe di mille volte.

https://www.istat.it/it/files//2017/11/tavole-violenza-fisica-e-sessuale.xls

Perche' la paura deve fluire? (cit.)

Tuttavia, anziche’ dormire con un autista di Uber, le donne si ostinano a dormire coi mariti credendosi piu’ al sicuro. Perche’ si continua a parlare delle molestie sessuali da parte degli autisti di Uber? Perche’ se dicessimo che dobbiamo passare ad un modello di mobilita’ piu’ smart della centrale di taxi e delle licenze, allora TACI STOLTO NON LO SAI CHE TI VIOLENTANO LA MAMMA?

Questo e’ il punto: per qualsiasi cosa vogliate cambiare, c’e’ sempre il babau che vi aspetta. Arriva l’asteroide. I turchi. Invasioni mongole. Crisi economiche. Epidemie, Autisti di Uber Arrapati. Maremoti. Terremoti. Sandra Milo in topless. Tsunami. Chernobyl.

E le locuste.(cit.)

Non dimenticate le locuste.

MAI dimenticare le locuste.

Ma sappiamo benissimo che questa cosa puo’ ritardare i cambiamenti, ma non puo’ fermarli. Il sistema bancario internazionale, e non si salva nessun paese ormai, e’ un malato terminale. Il sistema finanziario e’ attaccato ad una gigantesca flebo delle banche centrali, che continuano a pompare soldi: presto si discutera’ di eutanasia del sistema finanziario attuale. Chiuderemo le borse per pieta’ umana.

Sappiamo bene che sta roba e’ destinata a finire. Che la usano solo i vecchi.

E per tenerla in piedi, per fermare chi vorrebbe cambiare le cose, per zittire chi dice che esisterebbero sistemi piu’ semplici, quello che si fa e’ terrorizzare.

Non pensare a come potrebbero essere facili le cose se volessimo.

Potresti far crollare il cielo sulle nostre testa.

La paura e’ esattamente il collare che stanno usando per tenervi sotto controllo.

E ricordate: MAI dimenticare le locuste. MAI.

Fonte: https://keinpfusch.net/perche-la-paura-deve-fluire-cit/