“Non userai l’uomo come una merce”

Di Levoivoddin aka Uriel Fanelli 28 marzo 2003

Ok, ok, avete ragione. Finora avevo parlato di spirito, civilta e progresso,e  tutte quelle cose li’, e poi mi sono messo a parlare di Europa e di Guerra. Vero. Come e’ vero che l’ho fatto con una certa rabbia.

L’ho fatto con una certa rabbia, di reazione. Ecco, chiamiamola cosi’: una rabbia di reazione. Reazione a che cosa?

Beh, quando i governi la fanno grossa, hanno sempre paura che qualcosa vada storto, e allora iniziano ad allungare le mani sul cittadino. Iniziano ad allungare le mani significa che mettono in atto il massimo della pressione che riescono a fare, al solo scopo di far si’ che la gente marci allineata e coperta secondo i loro voleri.

E quando questo succede, io mi incazzo. Mi incazzo perche’ non mi va di essere trattato come una merce. Non mi va giu’ l’idea che qualcuno si metta a dire “ecco, se noi facciamo questo e quello, allora loro faranno questo e quello e diranno questo e quello e penseranno questo e quello”.

So che da qualche parte c’e’ un’omino che passa la sua giornata a pensare questo. Si, dico proprio a te. Lo so che mi leggi. Io non so come ti chiami. Non mi interessa sapere se lo fai per i soldi o perche’ ti piace il potere. Il potere che hai. O che credi di avere. Non so di che fazione politica tu sia, ammesso che le fazioni politiche esistano ancora.

Pensi di manipolare l’opinione pubblica. Pensi che se dici una certa cosa io penser’ quelal cosa li’ o il suo esatto contrario.

Bene mistero, da oggi per quanto mi riguarda l’iraq non esiste. Ve lo siete inventato, come in passato vi siete inventati l’ inferno e il paradiso. Certo , un sacco di gente diceva di esserci andata e di averlo visto, come Alighieri. Ma non esistono. E tale e quale l’iraq. Ho deciso che l’iraq non esiste piu’. Ho deciso questo perche’ dovevo proteggere il mio spirito dalla montagna di merda che , caro mister X , mi stavi costringendo ad ingoiare.

Bene, la mia verita’ ufficiale e’ che l’iraq non esiste, o se esiste non c’e’ alcuna guerra, e magari adesso sono tutti li’ al mare a farsi una birra. Punto.

E la stessa cosa per l’europa. Per quanto mi riguarda, la germania da domani e’ Wustelandia, e la francia e’ Eiffellonia.E l’europa non esiste.

Perche’ una scelta cosi’ drastica? Perche’ mi stavo rendendo conto di iniziare a provare dei sentimenti (rabbia, disprezzo, o altro) verso persone che non conosco. Voglio dire, che cazzo ne so io del perche’ uno entri nella guardia repubblicana? Magari era una famiglia povera e cosi’ portava a casa uno stipendio. Il Gennarino Lo Cascio dell’iraq, Gennerham al Kashid che chiede la raccomandazione allo zio per entrare nella guardia repubblicana, per avere un posto fisso.

O no. Ma il problema e’ che iniziavo a considerare reali cose che non ci sono. Ieri mattina, mentre venivo al lavoro, mi accingevo ad accendere la radio per sapere le ultime della guerra, e mi sono chiesto: ma davvero c’e’ una guerra? In effetti, intorno a me non c’erano tracce di guerra. C’erano  colline e rusticani in fiore e il sole e gli uccelli. Non ho incontrato iracheni o americani per la strada.

Allora, caro Mister X, che ti diverti a tagliare i comunicati, a decidere cosa deve andare in onda o cosa no, mettiti in testa questo: io capisco quello che voglio capire, vedo quello che voglio vedere, credo a quello in cui voglio credere.

Non voglio essere usato. Da oggi, in iraq non c’e’ alcuna guerra. Da oggi, non c’e’ alcuna europa. Per un semplice motivo: io non le vedo.

Ma ne ho piene le palle di te. Ne ho piene le palle della tua pretesa che quello che scrivi sia non dico “vero”, ma REALE.

Il tuo gioco e’ quello di produrre discussioni circa la verita’ di quel che dici. Ma in realta’ dietro e’ celata una trappola midiciale: tutti stanno discutendo del fatto che la guerra vada come dice saddam o come dicono gli americani. Ma nessuno sta dubitando del fatto che ci sia una guerra.O meglio, nessuno sta dubitando del fatto che essa ci riguardi. Consideriamo gli avvenimenti della guerra REALI quanto la realta’ quotidiana.

MA guardate fuori. Vedete segni di guerra? Rendetevi conto, la gente ha cambiato le proprie abitudini per la guerra. “Cambiato le proprie abitudini”. Come se la guarda repubblicana fosse reale quanto Ferruccio, il mio barbiere.MA stiamo scherzando?

Ammesso e non concesso che sia “vero”, non si tratta dello stesso piano di realta’. Non possono considerare qualcosa che vedo in Tv REALE QUANTO qualcosa che vedo coi miei occhi. Sono due piani distinti.

Quello che vedo in Tv e’ COMUNQUE MENO reale di quello che vedo coi miei occhi.

Voglio dire, io Ferruccio lo vedo. Se vado nel suo negozio lo posso toccare. L’iraq? TEORICAMENTE potrei farlo, ma in pratica non mi lascierebbero viaggiare fino la’. E comunque non lo faro’ mai, diciamocelo. E allora perche’ dovrei credere sia tutto vero?

No, meglio: perche’ dovrei credere che sia REALE? Perche’ il tuo inganno l’ho capito, mister X. Tu vuoi che io forzi la parola “vero” con REALE.

No, mister, ci sei riuscito per poco. Adesso sono assuefatto anche a questo. Difficilmente qualcosa della portata di questa sedicente guerra mi scuotera’ ancora. Hai raggiunto un nuovo livello di assuefazione. Presto, NIENTE riuscira’ piu’ a smuovere la gente dai media.

NIENTE.

E tu crederai di avere vinto: con la popolazione completamente indifferente potrete fare quel che volete, penserai.

E invece, questa indifferenza sistematica e’ la tua perdita di controllo. Quando ti taglieremo la gola, tu cercherai di avere aiuto, e nessuno trovera’ scandaloso che noi si tagli la gola ad un giornalista. Dopo aver digerito questa guerra, chi vuoi che si interessi alla tua gola?

Oh, io ti vedo.Nella tua presunzione, pensi di poterti inventare sempre qualcosa di nuovo. Pensi che non appena tu inventerai qualche altra “keyword”, qualche altra parola d’ordine, tutti si fionderanno come pazzi ad allinearsi. NEi sei convinto? Non vedi, dietro i falsi dati auditel, il sistema di consenso divenire sempre piu’ effimero?

Non vedi l’ondata di indifferenza che segue ad ogni sfilata di moda. Loro si mettono li’ a decidere “com’e la donna del 2003”, e la gente compra quel che gli pare.Ricordi gli anni 80? A quei tempi, (bei tempi eh?) qualsiasi cazzate proponeste, venivano comprate a milioni. Oggi? Oggi, beh, dovete proprio intasare tutti i canali, per far si’ che ci sia SOLO quello da comprare, per farmelo comprare.

Avete riprovato a creare dei miti, dei “must”. Ecco, Mister X, il must non c’e’ piu’.

Neanche sull’ iraq.

Forse tu pensi di avere a che fare con una piccola voce. Una vocina singola rappresentate di una spece in via di estinzione. Non percepite ancora la perdita di presa che sta avvenendo  rispetto alle grandi masse. Non riuscite piu’ ad emozionarle, lo capite? Non riuscite piu’ a trovare la carota giusta, e se provate col bastone vi si rivoltano contro.

Certo, ancora sembrate potenti. Ma guardatevi: il calcio e’ in crisi, non funziona piu’. L’audience e’ una bufala, i numeri sono gonfiati. La musica non funziona piu’. Non funziona piu’ niente, i vostri strumenti non funzionano piu’. Saturazione, o disintegrazione del linguaggio.

Presto, verremo a prenderti, caro Mister X.

E se sorridi, ricordati una cosa: “il salice si piega al vento, perche’ ha uno scopo superiore al proprio orgoglio: produrre altri salici. E quando i salici saranno abbastanza, fermeranno il vento”

Quando i salici saranno abbastanza, fermeranno il vento.

Scruta l’aria, ragazzo, perche’ quando il vento si fermera’, l’orda d’oro sara’ su di voi.

E non avremo pieta’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.