M-banking

Quando feci il post sull’ M2M (che ha avuto un seguito che non mi aspettavo) e’ nata una discussione sulla possibilita’ degli operatori mobili di fare il lavoro delle banche. Tali tecnologie esistono, anche se non in Italia, e vorrei citare un esempio (non per fare pubblicita’, e’ solo l’unico che mi e’ noto perche’ usa sistemi che contribuisco a far funzionare) , che non solo ha avuto “un certo successo” ma costituisce materia di studio accademica nel mondo finance.

Tutto nasce quanto un operatore telefonico europeo , Vodafone,  decide di creare un servizio di m-banking ed m-finance usando il proprio affiliato in Kenya, SafariCom. Il servizio si chiama m-Pesa, dal nome che i soldi hanno in swahili (mi dicono, ma non ne sono certo. Chi parla lo swahili e’ pregato di confermare o smentire. Sarannno migliaia, su questo blog. Chi non conosce lo swahili, oggigiorno?).

Inizialmente il servizio e’ nato per agire al posto dei “money transfer”: il vantaggio di questo servizio e’ che l’immigrato in Europa puo’ mandare soldi usando la ricarica della propria SIM , che puo’ farlo ad ogni ora e con un costo basso (i normali money transfer si prendono anche l’ 8%) , e che dall’altro lato l’ “agente” non ha bisogno di un ufficio con una connessione di rete ad un mainframe , ma gli basta uno smartphone per controllare la transazione e fornire le piccole transazioni di denaro.

Insomma, il nostro immigrato manda 50 sacchi oggi, 50 sacchi domani, e cosi’ via. Dall’altro capo, fare l’agente e’ molto semplice, piu’ che fondare una filiale bancaria o aprire un money transfer: basta registrarsi , dare la propria posizione e avere uno smartphone.

Il servizio nacque per il Kenya, poi si diffuse in Tanzania, oggi sta aprendo in Afghanistan e ci sono gli studi di capacita’ per l’ India.

Di per se’ sembrava che il servizio dovesse essere semplicemente un sistema innovativo di money transfer Machine to Machine . Cosi’ era disegnato e cosi’ e’ stato: o meglio, cosi’ e’ stato dal punto di vista europeo , nel senso che la rete europea ha visto partire semplicemente un tot di soldi, come previsto.

La cosa imprevista e’ stata l’effetto che il sistema ha avuto sulle zone rurali: [hanno iniziato a nascere i case Study].

Cosa e’ successo? Perche’ un simile impatto? E’ successo che in questi paesi le carte di credito erano poco diffuse perche’ non e’ mai stato posato il cavo necessario a farle funzionare.

Il vero problema non e’ stato che la transazione economica sia possibile anche nelle zone rurali dove il money transfer non funziona. Il problema e’ stato che ad un certo punto ha iniziato a sostituire il sistema bancario nazionale per tutte le zone extraurbane, e ha iniziato a dilagare nelle nazioni circostanti.

La fantasia africana ha fatto il resto: esistono agenti che voi chiamate e vi raggiungono col motorino, esistono negozi che si fanno pagare in m-Pesa, e l’impatto sull’economia e’ stato cosi’ devastante che sta trasformando le societa’ locali trasformando l’economia.

C’e’ davvero troppo da dire sugli effetti che questo sistema ha sulla popolazione: c’e’ da dire che in Africa il microcommercio persona-a-persona e’ diffusissimo, significa che la gente va in piazza a comprare e vendere direttamente dalle persone che conosce, (1) e questo ha moltiplicato a dismisura il numero di agenti.

Attorno ad m-pesa e’ nato poi tutto un universo di applicazioni puramente africane, come mpesapal, l’equivalente di paypal, e i negozi anche nelle zone rurali stanno iniziando ad accettare quasi esclusivamente mpesa. (questo e’ dovuto anche al tasso di criminalita’, BTW).

Ora, la cosa e’ paradossale per coloro che predicano il microcredito, il microcommercio e il microfinance come alternative alle “malvagie multinazionali”, dal momento che e’ stata proprio una “malvagia multinazionale” del mondo telco ad inventare l’unico modello funzionante capace di avere un REALE impatto sulla macroeconomia nazionale. Intendo dire (se leggete i paper lo vedrete) che le economie di quei paesi stanno DAVVERO crescendo per via di m-Pesa.  Esiste addirittura una categoria di persone dette “m-pesa techenterprenuers” .

Evidentemente, qualcuno degli ideologi del microcredito e della microfinanza e del “baratto” dovra’ farsi una ragione del fatto che le l’economia che sognano (oddio, in alcuni paesi africani e’ gia’ realta’ da anni) si realizza tramite alcune malvagie multinazionali , dette telco.

Non voglio dirvi che genere di impatto questo ha avuto sui datacenter, che erano dimensionati per numeri piu’ piccoli e si stanno trovando a gestire il 60% delle transazioni “bancarie” di quattro o cinque nazioni. Certo, sono nazioni che hanno il PIL di una provincia del nord italia, ma se leggete le cifre vi accorgerete che non si scherza.

Se considerate che si stanno facendo calcoli di capacita’ per mandarlo online in India (posso dirlo qui, e’ un fatto pubblico) , capite subito che presto ci saranno ANCHE i numeri grandi. MOLTO grandi.

Qual’e’ il vantaggio di questo sistema: lo avrete capito. L’intermediario e’ invisibile. Ovviamente c’e’ un intermediario, ma non ha una faccia. Non dovete andare ad uno sportello, tenere aperto un conto, avere rapporti con un ente invasivo come una banca. No, avete semplicemente il vostro cellulare, ed ogni tanto vi arriva un SMS(2) cosi’:

20100222201133-1
Graphic: Christine Daniloff , ®MIT Press.

Ho scelto questa foto perche’ e’ esemplificativa del fatto che basti un cellulare “legacy”, cioe’ una roba che supporta appena il GSM , per far funzionare il servizio. In pratica, con un cellulare e una SIM avete anche il conto corrente in banca, un sistema di pagamento peer-to-peer , UNA CARTA DI CREDITO. Ad un costo bassissimo, cosi’ basso che e’ possibile fare decine di trasferimenti al giorno avendo le spese che un tempo i migranti avevano per inviare una sola tranche di soldi alla famiglia.

Adesso andiamo al punto: voi mi avete detto tempo fa che i  pagamenti via cellulare sono “inevitabili ” e che arriveranno presto. Ora, a prescindere dal fatto che sono gia’ “arrivati” e sono una realta’, la mia domanda e’:

questa roba ha letteralmente cancellato e sostituito il sistema del credito in quattro paesi africani. Le banche ormai si occupano solo dei pochi ricchi del luogo. I bamcomat sono scomparsi, sostituiti da questi “agenti” che sfrecciano in scooter con lo smartphone e un fascetto di banconote in tasca, capaci di prendere contanti e metterli sul vostro conto oppure di cambiare l’ m-Pesa in contanti (se ancora trovate qualcuno che non li accetti e vuole il cash). Per legge, in questi paesi si e’ deciso che qualsiasi altro sistema analogo debba essere interoperabile, temendo gli impatti sul PIL di una frammentazione del mercato.

Allora, signori, siamo onesti:

pensate davvero che le banche europee ed americane accetteranno di essere cancellate da simili sistemi? Certo lo saranno prima o poi, ma davvero pensate che non combatteranno una lunga ed estenuante guerra per fermare questo genere di cose?

Andate sui siti del MIT dove si stimano i cash flow di questa roba, e confrontateli col PIL di queste nazioni. Sono arrivati a gestire il 38% del PIL nazionale. Che non e’ enorme, ma ci sono milioni e milioni di persone che dipendono da questa tecnologia. Questi milioni di persone -di solito poveri- non avrebbero mai avuto accesso ad un conto corrente.

m-Pesa non e’ un vero conto corrente, nel senso che non paga interessi e non consente lo scoperto. Del resto, ha spese bassissime per le operazioni e non necessita di particolari rapporti con uno sportello. Si comporta piu’ come una carta di credito prepagata,  devo dire.

In ogni caso, tant’e’: poniamoci una domanda. Le banche italiane ed europee secondo voi si lascierebbero sfuggire il 38% delle transazioni economiche?

Guardate il caso di Amazon: non appena e’ arrivata in Italia, la corporazione dei librai ha fatto approvare una legge che vieta grandi sconti sui prezzi di copertina. Con un rischio simile , secondo voi lascieranno passare un sistema del genere? Le banche SANNO che cosa sta succedendo in quei paesi, ricordate? I giornali italiani NON ne parlano, ma le banche SANNO. Sanno benissimo che non sopravviverebbero, almeno non nella forma attuale.

Cosi’, non sono ottimista a riguardo, quanto lo siete voi. Sono ottimista perche’ ho sempre pensato che la soluzione ai problemi di fame sia lo sviluppo, e non merda come la “decrescita”, e credo che lo sviluppo tecnologico possa dare risposte importanti, e non solo l’ oroscopo erotico via MMS.

Ci sono pero’ due domande interessanti che lascio a voi:

  1. Essere i paesi “finanziariamente piu’ avanzati” sembra essere uno svantaggio. Queste nuove tecnologie, dalla potenzialita’ immensa, si diffondono in paesi dove non ci sono vecchi sistemi finanziari a frenarne lo sviluppo per difendere il proprio business.
  2. In Europa l’ m-commerce e’ all’inizio, l’ m-finance e’ vietato dalle norme vigenti, almeno in Italia dove le banche sono banche e le telco sono telco. Ci scambiamo sms dicendo TVTB e roba tipo le minchiate di Facebook e Twitter. Loro ci stanno basando un intero ecosistema economico. Siamo davvero NOI le economie avanzate, o siamo solo quelle ricche?

In queste due domande e’ contenuto l’intero futuro dell’ “occidente progredito”:

Se consentiamo alle nostre banche ed all’economia esistente di frenare lo sviluppo tecnologico per mantenere lo status quo, presto ci troveremo ad avere a che fare con economie tecnologicamente piu’ avanzate della nostra.

Personalmente, anche se faccio solo un piccolo tassello di questa roba (attualmente, il trasporto SMS), mi sento orgoglioso di quel che faccio. Ci sono persone che quest’anno NON moriranno di fame grazie a questo sistema, e che sarebbero morte senza. A milioni. E si, questo flusso , sul piano “etico”, vale piu’ di tutti i merdosi SMS politici che passano per via di twitter e facebook. Tanti farlocchi invece di parlare del potenziale che la rete ha nel caso delle “primavere arabe” (unica roba che i mass media hanno lasciato arrivare alle loro orecchie), dovrebbe guardare a questa roba, perche’ qui si sfamano persone.

Dal punto di vista di una banca italiana, invece, suppongo di essere un criminale, un abietto pervertito, un pericolo mortale. I nazisti mi odieranno perche’ sto lavorando per la finanza negroide contro quella ariana. I comunisti mi odieranno perche’ questa roba dovevano farla i proletari uniti e le onlus e invece la sta facendo una malvagya multynazyonale.

Come scrivo spesso in “Pietre” (lo sto ultimando in questi giorni), “Naamah e’ usa chiamare gli ultimi a se’”.

E se lo dice Naamah, chi sono io per contraddirla? 😉

Uriel

(1) Una cosa buffa dei paesi africani e’ chesono diffusissimi i sistemi che tengono online la lista dei contatti. Il motivo e’ che sembra che l’africano medio superi il numero di contatti in rubrica che le SIM e anche gli smartphones supportano.  A quanto pare un africano medio ha gli stessi contatti di un PR occidentale.

(2) Come avrete capito in questo periodo mi occupo di SMS e di M2M, e questo e’ la parte ove mi trovo coinvolto anche io.