La mia vita con gli illuminati.

Ebbene, miei misteriosi spammatori, avete proprio ragione. Mi avete scoperto. Non vi si frega, a voi. Da qualche tempo, gli Illuminati del NWO (Nuovo Ordine Mondiale) mi hanno assorbito, e adesso io sono parte del Complotto. Poiche’ anche il Complotto si sta quotando in borsa (e quindi viene richiesta la compliance agli standard NYSE)  , mi trovo coinvolto in un’operazione “trasparenza” e quindi adesso vi racconto il mio primo giorno nel Nuovo Ordine Mondiale degli Illuminati Rettiliani.

Allora, innanzitutto la foto del mio ufficio: e’ un poco fuori mano, ma ha una vista splendida.

padronimondo
http://www.harrr.org/trascendentale/144/ecco-i-padroni-del-mondo

La prima attivita’ del mattino e’, ovviamente, quella dei due minuti di ebraismo. Dopo essere entrati in azienda ed aver presentato il badge sottocutaneo all’alieno della reception, per prima cosa si inizia coi due minuti di ebraismo.

Si tratta ovviamente di un ebraismo -ateo-, che consente quindi di liberarsi di quelle noiose remore etiche tipiche di tutte le religioni (uffa, che barba con sti comandamenti, e tutto quanto) che consiste nell’entrare nella sala e sedersi. Compare sullo schermo il volto di un innocente bambino palestinese, e premendo un pulsante sulla poltrona si lancia un missile che lo uccide. Ovviamente, solo un pulsante nella sala sgancia il missile, ma siccome nessuno sa quale sia, tutti possono pensare di aver versato il sangue innocente dei palestinesi di Gaza.

Questa attivita’ tonifica i pettorali e facilita la circolazione (e anche la circoncisione: questo processo biologico cosi’ sottovalutato), e ci prepara per la dura giornata.

Le prime due ore le ho passate ad un meeting per la composizione delle scie chimiche. Come potrete leggere in giro, tutti parlano delle scie chimiche ma ci sono pareri discordanti sulla loro composizione e sulle loro finalita’. Questa e’ un pochino colpa nostra, perche’ non abbiamo mai provveduto a razionalizzare questa attivita’. Oggi che sono io nel NWO, ovviamente ho posto un poco di ordine nella cosa, e allora eccovi il nuovo menu’ delle Scie Chimiche.

Proprio cosi’: da oggi saprete, in tempo reale, che cosa vi scarichiamo addosso, e in quali giorni. Cosi’ potrete uscire di casa sapendo cosa aspettarvi. (1)

Il menu’ speciale Scie Chimiche (dal lunedi’ al venerdi’):

  • Antipasto di lesbiche con provola del Sinai  e cadmio. * Fagottino di Anticoncezionali * Rotolini di Omosessuali al forno
  • Speculatori trafilati al bronzo con fonduta di Ebrei  e Rettiliani
  • Alieni  di Mamma Golda
  • Tagliata di Rotschild con scaglie di Pterodattilo di Area51
  • Siriani gratinati alla Mossad
  • Piramide azteca al caffè

Poi per la domenica (sabato e’ riposo, che diamine, mica e’ il complotto ebraico per niente!) il menu speciale:

  • Calice di Petrolio in esaurimento.
  • Tortino di Trilaterale con Astice in crema di anticoncezionali.
  • Carpazi Speziati in dissoluzione di valori dell’ Occidente
  • Insalata di Orione in Area42
  • Mossad di mare di Mamma Golda 
  • UFO fatti da noi con Goldman Saches  e Bildberg
  • Nani di Tunguska Ripieni
  • HAARP in Bellavista

E poi dite che non vi vogliamo bene. E sappiate che stiamo pensando ad altre novita’, tipo il menu camionisti e quello per l’after hour. Scie chimiche per tutti.

Finito che abbiamo di decidere il menu delle scie chimiche , ovviamente abbiamo avuto il nostro consueto Scrum Meeting, perche’ noi siamo moderni e usiamo le piu’ attuali metodologGgie.

Cosi’, ecco l’ordine del giorno del mio primo giorno all’ NWO:

  •  I Reali di Spagna lamentano che c’e’ troppo rumore in Namibia, dopo le 22.00. Sembra che i namibiani muovano di continuo i mobili e che i bambini facciano troppo chiasso. Inviare un richiamo ufficiale, due o tre epidemie di Ebola potrebbero bastare.
  • Bisogna ridipingere gli infissi in Siria. Bisogna scegliere tra due colori (rosso o verde) e valutare i preventivi. Lo “Studio Vivace f.lli Soros” propone un rosso carminio che fa pendant con la rivoluzione, mentre la “Bilderberg SrL” propone il verde, che in siriano fa rima con “dollari”. E’ ancora ignota la data di fine lavori.
  • Il Pakistan ha il citofono rotto e non puo’ ricevere raccomandate. Due o tre milioni di postini indiani sono fermi in Kashmir con qualche plico da consegnare, e lamentano di non sapere a quale campanello premere, e tutti si lamentano tenendo una patata sotto la lingua. Disdicevole. Decollare e nuclearizzare.

Fatto questo,  siamo andati in mensa, che adesso ha la nuova gestione dei Fratelli Lehman. Direi che il cibo sia di ottima qualita’, al massimo le bevande sono troppo gassate, ma si sa: le bollicine sono la firma della casa. Non e’ che puoi mangiare Chez Lehman e non avere neanche una bollicina.

Il pomeriggio e’ stato anche piu’ interessante. Innanzitutto sono stato presentato alla squadra e devo dire che i colleghi sono simpaticissimi, tranne quel tedesco vestito da donna che parla in maniera incomprensibile e porta delle ciabatte ridicole. Ma si sa, ci sono colleghi che scopri col tempo. Per festeggiare abbiamo iniziato con qualche slide di PowerPoint, perche’ inizia con Power e il Power ci piace. (1)

Innanzitutto abbiamo discusso la situazione sui mercati finanziari. A quanto pare abbiamo il 50% della ricchezza del mondo concentrata in 300 famiglie, tutte con gli addominali scolpitissimi ed un vago accento del Peloponneso. Il problema adesso e’ che il 50% e’ ancora troppo poco, e per i nostri malvagi piani occorre almeno l’ 80%.

Cosi’ ci sono due correnti: la prima e’ quella che vuole aumentare il signoraggio trasformandolo in un pedaggio vero e proprio. Quando si entra in banca bisogna pagare un pedaggio , altrimenti la sbarra non si alza. Sara’ un pochino macchinoso installare tutte quelle sbarre, ma c’e’ una societa’ di catering che vuole mettere dei bar vicino agli sportelli dei mutui casa. Ti indebiti per vent’anni, ma poi potrai prendere un buon caffe’ in piedi , con poco tempo e  le persone che ti spingono.

La seconda corrente vuole la distruzione totale del ceto medio, perche’ le cose col medio non ci piacciono, e per quanto riguarda le classi lavoratrici si vuole istituire la precarieta’ precaria, cioe’ una precarieta’ dove non solo non sai quando finirai di avere un lavoro, ma non sai neanche se ce l’hai in questo momento. Tutti i lavoratori dovranno seguire una logica straniante, andando al lavoro con un sacchetto del pane in testa, ove avranno praticato dei fori. Nessuno potra’ piu’ sapere se lavora in un posto o meno in un preciso istante, perche’ si istituirebbe il licenziamento retrodatato: uno viene licenziato tre anni fa, e deve quindi restituire tutti gli stipendi ricevuti. Nel caso , intendo.

Ovviamente la discussione e’ andata avanti per un pochino, perche’ Mario&Mario  preferiscono la via del Signoraggio (si sa come sono i Mario, le ricette vecchie e collaudate sono quelle che funzionano sempre, e chi lascia la banca vecchia per quella nuova sa quella che lascia e blabla…) , ma la scuola del precariato ricorsivo ha i suoi buoni argomenti , tipo che il lavoro a tempo indeterminato gli piace ma solo nel modello del Via Col Vento, con il gospel e il blues e il cotone, e se vogliono il lavoro a tempo indeterminato i sindacati devono adottare il modello Kunta Kinte.

Alla fine si e’ deciso di avere un follow up su questa cosa, e siamo andati avanti con questo problema. Sembra che in Italia ci sia un tizio che si fa riprendere con una mascherina e denuncia il complotto, e di qui e di la’.

Inizialmente pensavamo di ucciderlo, anche perche’ e’ molto facile: il tizio porta sempre la stessa mascherina, o almeno lo stesso modello, quindi della stessa fabbrica. Ovviamente siccome e’ una abitudine conclamata e consolidata basta avvelenare questo (440cc di tintura di lesbiche Buck del Nicaragua bastano) e il nostro eroe e’ fuori dal gioco,  troppo preso a girare in moto, farsi tatuare e fare scenate di gelosia alla fidanzata per ogni cosa.

Ma poi ci siamo detti: quanto e’ pericoloso un tizio che temendo di essere ucciso prende un’abitudine prevedibile come indossare sempre lo stesso capo di abbigliamento, attraverso il quale respira? BAsterebbe entrare in casa sua, trovare la mascherina ed avvelenarla. Allora la domanda e’: un simile coglione e’ davvero un pericolo per il NWO? La risposta e’, ovviamente, no: uno del genere lo si elimina quando si vuole, praticamente senza preavviso. Quindi, lo si lascia li’, tanto se scoccia davvero zac: giubbotto di pelle, piercing e tanto strapon : qualche goccia di tintura di lesbica buck del Nicaragua (le piu’ cattive!) e la cosa e’ fatta.

Ecco, come vedete il NWO e’ un posto interessante e stimolante, pieno di nuove sfide e colleghi interessantissimi : un bel posto dove lavorare, davvero. LA prossima settimana andiamo a discutere di vaccini tossici e complotto per far mancare il pane in Brasile: sapete, la dieta no-carb. Brigitte-bardot-bardot-brigitte-peujeot-peujeot….

Ovviamente ho anche conosciuto il mio capo, che si chiama Satana, e’ una persona affabile che lascia molta liberta’ ai sottoposto, ci tiene molto alla formazione  e (anche se queste cose non bisognerebbe dirle) ha un discreto decolletee. Forse dovrebbe evitare quegli assurdi cappellini con la candela sopra, ma si sa, la moda e’ la moda, e ai manager piace essere sempre all’ultimo grido.

Ecco, il mio primo giorno tra gli Illuminati.

Uriel

(1) Anche l’ Excel e’ bello, ma il Power e’ sempre Power.

(1) Ovviamente, il contenuto delle scie chimiche e’ rigorosamente Kosher.