Il soffitto della scuola , quel soffitto che e’ crollato a Rivoli

Il soffitto della scuola , quel soffitto che e’ crollato a Rivoli, non si e’ corroso nei pochi mesi di governo di Berlusconi. E a corroderlo non sono stati i provvedimenti della Gelmini, ne’ il loro annuncio. Sappiamo bene che la corrosione di una trave di ghisa dura decenni. E sappiamo bene che un edificio in laterizi deve essere ancora piu’ vetusto per iniziare a cedere in quel modo.

Il crollo di Rivoli non e’ il risultato di una “tragica fatalita’” come dice Berlusconi, perche’ ha necessitato decenni e decenni di incuria. Ma non e’ neanche colpa del governo Berlusconi, per il medesimo motivo: ha necessitato di decenni di incuria.

Il crollo e’ frutto di una trentennale politica di riforme farlocche , sia a destra che a sinistra. Riforme ideologiche, mirate a trasformare la scuola in un serbatoio di voti, mirate a soddisfare il potentissimo sindacato della scuola, mirate a tutto tranne che a produrre una buona scuola. La Moratti e’ colpevole quanto Berlinguer, quanto Mussi, quanto la Gelmini.

Perche’ tutti questi ministri guardavano altrove mentre quel soffitto , lentamente, si indeboliva. Tutti.

Uriel Fanelli 26/11/2008

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.