Il primo topless 2020 di Sandra Milo si avvicina.

Il primo topless 2020 di Sandra Milo si avvicina.

Quando ho elencato i motivi per i quali serve la paura in Italia, ne ho dimenticato uno, e cioe’ la politica interna. Succede cioe’ che giornali (gli stessi che prima avevano appoggiato M5S) si sono accorti che M5S stesso e’ disintegrato, e quindi hanno scelto un altro campione , la Lega. Sono diventati, cioe’, sovranisti.

Ovviamente un giornale come La Repubblica non puo’ farlo esplicitamente, cioe’ non puo’ esplicitamente parteggiare per un partito del genere. Lo stesso dicasi per La Stampa e il Corriere, che hanno comunque una audience troppo “moderata”.

Cosi’ la strategia sovranista di questi giornali e’:

  • Nascondere le buone notizie riguardanti il PD  coprendole con altre notizie.
  • Nascondere le cattive notizie riguardanti M5S coprendole con altre notizie.

La cosa si vede bene se vivete all’estero. Prendiamo il corrispondente tedesco di Repubblica, “Spiegel”.

Il primo topless 2020 di Sandra Milo si avvicina.
In pratica, il primo titolo e’ sul disastro causato da Trump sulla questione di Huawei.

Il coronavirus c’e’:  arriva subito dopo Monica Lewinsky.

Il primo topless 2020 di Sandra Milo si avvicina.
La Lewinsky e’ sempre una gran Lewinsky.

Facciamo un confronto con Repubblica, ove la vicenda occupa l’intera prima pagina.

Il primo topless 2020 di Sandra Milo si avvicina.
Vediamo che indovino: ma sta succedendo qualcosa in Cina?

La ragione e’ che in Italia le elezioni emiliane hanno mostrato un dato che e’ tutto tranne che una vittoria per il PD.

Il primo punto e’ che per battere la Lega hanno avuto bisogno di inventare un’arma , le Sardine, che funziona una volta sola, al massimo due. E’ assolutamente impensabile che questo movimento (un movimento simil-Greta) possa durare sino alle prossime elezioni, senza venire divorato dalla politica ordinaria.

Il secondo punto e’ che e’ scomparso M5S. Con dei voti del genere, significa che il governo e’ immaginario. Il consenso del governo, che per due terzi e’ basato su M5S, e’ immaginario.

L’Italia ha un governo immaginario.

Va da se’ che in questa situazione biaogna che la gente pensi ad altro. Stiamo dicendo, di fatto, che se andassimo alle elezioni domani e non si capisce chi dovrebbe prendere i voti di M5S, la Lega stravincerebbe.

Certo, forse domani no perche’ le Sardine sono ancora “the new kid on the block”, ma piu’ passa il tempo e piu’ si materializza l’idea che le elezioni portino la Lega al potere.

Peraltro, l’inverno sta finendo e la Libia e’ al collasso: l’estate 2020 sara’ una vera e propria ondata di sbarchi. Ideale per la Lega.

Lo scopo di tutto questo e’ di sopravvivere sino alle prossime elezioni presidenziali, cioe’ quando si nominera’ il prossimo Presidente della Repubblica. Ma sopravvivere con un governo che ha un 60% dei parlamentari e dei senatori nel campo dei complessi, a novanta gradi rispetto a tutto il resto (cit.), non e’ la cosa piu’ semplice del mondo.

Esistono, essenzialmente, tre possibilita’ che possono tenere la Lega fuori dal governo:

  • Un movimento estemporaneo, stile Sardine, che si porti alle elezioni e catturi l’elettorato uscente di M5S.
  • Un movimento populista esistente, come quello di Gretha Thunberg, che assorba i voti di M5S e un partito verde si allei col PD.
  • Che il PD riesca ad assorbire i voti dei fuoriusciti da M5S.

La terza e’ assai improbabile, ed e’ molto piu’ facile che i fuoriusciti del M5S vadano a finire in qualche partito populista verde, come quello di Gretha Thunberg. Lo definisco populista perche’ il movimento di Gretha Thunberg si limita ad andare in piazza, accusare la classe dirigente e non proporre soluzioni (con la scusa che loro sono bambini-bambini: in realta’ tra un anno Gretha avra’ il diritto di voto e la scusa non funzionera’ piu’ ), o proporre strategie semplicistiche di grande effetto mediatico. Che e’ tipico dei populisti.

Se tutto questo non succedera’, e’ assai probabile che dopo le prossime elezioni la Lega si trovera’ con una maggioranza di governo. E quindi potra’ anche eleggere il Presidente della Repubblica.

Il fatto che dopo queste elezioni M5S sia un partito scomparso (come del resto scomparve quasi subito  il Fronte dell’Uomo Qualunque) trasforma il governo attuale in un governo immaginario.

Ora, la cosa che i giornali italiani dovrebbero capire e’ semplice:

Non potete andare avanti  sino al 2022 con il coronavirus.

Si tratta di un’influenza. E ai primi focolai (un focolaio e’ una serie di casi nella propria nazione, ove i malati sono stati contagiati da altri infetti nella stessa nazione), le persone cominceranno a fare quello che state dicendo: entrare nel panico.

E alla prima azienda italiana  che si fermera’ perche’ chiunque abbia i sintomi di un’influenza rimane 40 giorni a casa in quarantena, ecco che il coronavirus verra’ declassato a “Influenza che causa prurito al prepuzio nel peggiore dei casi. E solo dopo la menopausa”. La prima volta che gli imprenditori si troveranno con le aziende ferme, La Stampa, Repubblica e Corriere scriveranno tutti insieme che il coronavirus fa bene, ti ingrossa le tette e  ti allunga la minchia di nove centimetri.(Il primo giorno. Poi raddoppia). E la gente girera’ con la mascherina per dire di averlo lungo: mascherina is the new SUV.

Siccome presumibilmente non riuscirete a stiracchiare il coronavirus (forse riuscirete a impedire che venga cambiato il Decreto Sicurezza di Salvini, ma fa troppo comodo a tutti i partiti, e lo terranno.) , cosa succedera’ dopo?

In che modo potrete far parlare di qualcos’altro, ma non di un governo disfunzionale privo dei 2/3 del consenso popolare su cui si suppone sia basato?

Su che cosa vi focalizzerete?

Perche’ la paura , oltre che dare dipendenza, da’ anche assuefazione. E dopo l’ “epidemia con il numero di morti che raddoppia ogni giorno” (BOOOOM!!!!! se fosse vero, potrebbe uccidere otto miliardi di persone in trentatre’ giorni , partendo dal primo morto: se ci credete prendete le ferie ora, tanto al rientro sarete morti), in che modo pensate di terrorizzare la popolazione?

Credo che parlero’ piu’ avanti del ritardo cognitivo (e scolastico) di chi crede ad una frase come “il numero di morti raddoppia ogni giorno” , ma il punto e’ che ci sono poche cose peggiori di un’epidemia che elimina in genere umano in poco piu’ di un mese.

Guardali bene: cosa li  puo’ spaventare ancora di piu’? (cit.)

  • I Wendoll? (cit.)
  • Le locuste (cit.)
  • Il primo topless 2020 di Sandra Milo. (ma e’ legale?)
  • Lo sconvolgente  segreto  cosmico di Pavarotti, Lady Diana, Taricone & Padre Pio che giocano a scopone scientifico nell’aldila’, rivelato da una Pastorella di Medjugorje. (piu’ adatto ad una certa audience di Rai 2, direi)
  • Valentina Nappi presentatrice di SanRemo,  (ok, questa e’ davvero improbabile, lo ammetto).

Cioe’, non vi rendete conto di aver sparato (quasi)  tutte le cartucce?

Non capite che il fenomeno dell’assuefazione non fara’ altro che produrre un grosso sollievo , quando gli imprenditori vi ordineranno di far sparire il coronavirus dalle prime pagine per non deprimere l’economia  (o non vi comprano pubblicita’) , e dovrete tenere la gente chiusa in casa per la paura fino al 2022?

La farloccheide continua….

Fonte: https://keinpfusch.net/il-primo-topless-2020-di-sandra-milo-si-avvicina/

Tags | toples 2020 |