Il chip del malvagio Fu-Manchu

Continuo a leggere di Bloomberg che accusa i cinesi di aver inserito chip dentro le schede madri, allo scopo di spionaggio, e provo una sensazione che va dal divertimento al sarcasmo. Va dal divertimento al sarcasmo perche’ mi sforzo di immaginare come possa funzionare un coso del genere.
Bisogna capire una cosa: dall’hardware fisico ai dati ci sono tanti, ma tanti livelli di astrazione. E ognuno di questi livelli “offusca” i dati, nel senso che oggi quasi tutti i data center sono virtualizzati, ove virtualizzato significa che se io mi proponessi di leggere una specifica informazione di uno specifico programma, trovandomi sul livello della scheda madre, sarebbe difficilissimo riuscirci.

Link