I miliardari che hanno rotto il cazzo.

I miliardari che hanno rotto il cazzo.

Periodicamente, come per prendere in giro le persone, arriva sul giornale dei poteri indecenti (il Corriere della Sera), il solito appello dei milionari ad essere tassati ancora di piu’. Un po’ come quando dicono che l’Italia pullula di posti di lavoro strapagati, ma i giovani li snobbano. Qui abbiamo i miliardari italiani che vogliono pagare piu’ tasse.

Ecco un esempio:

https://www.corriere.it/economia/finanza/23_ottobre_28/siamo-ricchi-tassateci-piu-chi-sono-milionari-italiani-che-chiedono-piu-giustizia-sociale-4b68475e-7280-11ee-a352-bdb9090063b6.shtml

Ecco, io vorrei dire alcune cose a questi milionari.

Primo: non esiste il reato di aver pagato piu’ tasse del dovuto.

Se dite al vostro commercialista di non scaricare un po’ di IVA, se gli dite di non sottrarre alcune spese, apparirete ancora piu’ ricchi al fisco, pagherete piu’ tasse, e non avrete commesso alcun reato. L’ IVA si puo’ scaricare, ma non si DEVE scaricare. Se decidete che quella fattura non e’ davvero inerente al vostro lavoro, potete anche evitarlo. L’unico obbligo e’ di conservarla.

Se anche dopo la finanza scoprisse che avete pagato troppe tasse (cosa che non succede), non e’ che abbiate commesso un reato. Il massimo c he vi puo’ succedere e’ che vi restituiscano i soldi, tipo tra sei, sette, dieci anni.

Quindi, no: potete pagare piu’ tasse quando volete, basta una telefonata al commercialista.


Secondo: praticamente ogni ospedale pubblico, scuola superiore o ente pubblico hanno un conto corrente per le donazioni. Se siete cosi’ ansiosi di finanziare lo stato, non esiste alcun impedimento: non dovete fare altro che prendere la cifra in questione e fare una donazione anonima ad un ospedale, ad una scuola pubblica, e altre istituzioni.

Se non volete essere anonimi e volete farlo col nome, create una fondazione (fa tutto il commercialista), e cominciate a finanziare il vostro comune. Se volete anche essere sicuri che i soldi vengano spesi bene, potete sponsorizzare un progetto preciso.

Nel caso di un ospedale, se avete paura che i soldi vengano spesi male, potete per esempio comprare un’ambulanza a nome della fondazione, o un apparecchio diagnostico, o qualsiasicosa gli serva.

Anche in questo modo, avete dato soldi allo stato.

Morale: anche se non volete smandruppare il vostro bilancio togliendo spese, potete sempre creare una fondazione e cominciare a finanziare lo stato anche cosi’.


Ma non basta. Se volete, esiste anche un modo per donare soldi direttamente allo stato.

Si tratta del versamento sul Fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato: una voce del bilancio pubblico destinata al riacquisto da parte del Ministero dell’Economia, di titoli di Stato già emessi, in particolare quelli aventi un elevato costo in termini di interessi passivi per la Pubblica Amministrazione. Si tratta quindi della possibilità di donare soldi che dallo Stato potranno essere spesi esclusivamente per ridurre il debito pubblico.

Per maggiori informazioni potete andare qui: https://www.dt.mef.gov.it/it/debito_pubblico/fondo_ammortamento/

Se si vogliono dare soldi allo stato, dunque, e’ gia’ possibile farlo in un modo previsto dalla legge. Un bel bonifico o un versamento postale, e via.

Non esiste alcun impedimento che proibisca ai milionari in questione di versare soldi allo stato


Ecco perche’ le persone si sentono prendere per il culo. Se io fossi in italia a e faticassi ad arrivare a fine mese, avrei qualche problemino a non sentirmi preso per il culo. Non c’e’ NIENTE che vieti a queste facce da culo di pagare piu’ tasse, ovvero dare piu’ soldi allo stato.

Potete dare allo stato TUTTI i soldi che volete. Da sempre, in molti modo e quanti ne volete.

Questi articoli sono una pernacchia in faccia alle famiglie che si sentono dire che devono aspettare mesi per un esame, quando se qualcuno volesse pagare piu’ tasse avrebbe fatto una fondazione per regalare l’apparecchio diagnostico all’ospedale stesso.

La verita’ e’, semplicemente, che ogni tanto  ai ricchi piace prendervi per il culo, il Correre e’ il giornale che si presta, e vi prendono per il culo direttamente dalle pagine dei giornali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *