E finalmente abbiamo votato…

E finalmente abbiamo votato...

E finalmente abbiamo votato...

Premesso che scrivo in un momento nel quale la situazione e’ quella dell’immagine sotto, non credo che possa cambiare drammaticamente per l’apertura del voto postale perche’ vista l’estensione del fenomeno si trattera’ di un campione piuttosto rappresentativo. Cioe’ troppo grande (~40%) per essere diverso dal resto.

E finalmente abbiamo votato...

La prima cosa che dico, per i giornalisti di Repubblica, e’ che “Andere” non e’ un partito. E neanche, nel caso, “Sonstige”. Non sono partiti, ok?

(che non vorrei sentir parlare di una sinistra “secondo il modello Sonstige”, o “secondo il modello Andere”. Il “Modello SPD” basta e avanza).

Bene.

Sul motivo di questo voto posso scherzare piu’ che spiegare. Nel senso che i giornali che avevano ipotizzato una sinistra travolgente hanno, come al solito sbagliato. Hai voglia spiegare che il Wishful THinking non funziona piu’.

Posso scherzarci, nel senso che i tedeschi come al solito si dimostrano geometrici. Se due partiti sono praticamente identici, allora prendono lo stesso numero di voti. Severi, ma giusti.

Ma anche no. Nel senso che quei numeri sono fuorvianti. Cioe’, la composizione percentuale del parlamento e’ MOLTO diversa da quella.

Questo avviene per via di un sistema elettorale ove il numero di eletti e’ … quello che in matematica e’ un prodotto riga per colonna. No, non sto scherzando. Siccome si votano sia il partito che il candidato, e nessuno ti vieta (se ti droghi, per dire) di votare Scholz ma anche CDU, allora il numero di parlamentari cambia per rappresentare SIA il tuo voto per la CDU che quello per Scholz, che e’ di SPD.

Infatti quest’anno avremo 740 persone nel Bundestag. E se vi chiedeste quanto e’ l’estremo superiore, sappiate che se tutta la popolazione si drogasse votando piu’ disgiunta possibile, e ci fosse il numero massimo di candidati, e il numero massimo di partiti, otterremmo 6071 membri del Bundestag. Non sto scherzando. Fortunatamente i partiti sono pochi, esiste uno sbarramento, e quindi in una situazione “statisticamente priva di droga” si va dai ~600 ai ~1000.

Il Bundestag, cioe’ il parlamento, non a caso e’ stato costruito per potersi estendere , sia occupando le poltrone del pubblico sia tirando indietro quella specie di muro dietro alla poltrona del presidente. Non sino a 6071, ma la capienza teorica supera i 1000.

E finalmente abbiamo votato...
L’architetto ha dovuto sudare.

Ok. Che cosa intendo dire? Intendo dire che se guardate i numeri sopra , 24,2% e 26.0%, ottenete che la loro somma diverrebbe 50,2%. Una maggioranza risicata. Davvero? Uhm.

E finalmente abbiamo votato...

Come vedete, la differenza tra CDU e SPD non rispecchia esattamente le percentuali. E questo pesa. Pesa perche’ , se andiamo a vedere le coalizioni possibili “teoricamente”, otteniamo questo

E finalmente abbiamo votato...

Come vedete, ora SPD piu’ CDU riescono a superare la maggioranza richiesta (371) di una confortevole fetta.

Ora, voi direte: ma stai facendo l’esempio sbagliato della GroKo, perche’ tutti la escludono.

Vero. Ma se ragioniamo cosi’, allora non sono possibili neppure le altre.

La coalizione Linke +Spd + Verdi, che fa sognare in tutto il mondo, non raggiunge la maggioranza. Questo per via del magico sistema elettorale. 366 voti su 371.

Rimangono le altre due impossibili. Impossibili per una ragione.

I gialli di cui si parla sono FDP. Un partito che potete considerare come “il tea party” tedesco. Cosa significa “tea party”? Significa che e’ il partito dei ricchi, che non vuole tasse e demolirebbe per intero il welfare, e non crede che il cambiamento climatico richieda qualche azione, e non tollera la digitalizzazione perche’ la considera “il grande fratello” (in realta’ i ricchi, vecchi coglioni che lo sostengono non hanno mai capito come accendere un cellulare. Helen Fischer compresa.) . Ed e’ per questo che e’ stato votato.

Scholz ha come punto IMPRESCINDIBILE per fare il governo, che:

  1. si faccia una patrimoniale.
  2. si limitino le velocita’ delle auto, cioe’ 130 sulle autostrade, anche quelle che oggi sono senza limiti, e 30 in citta’.
  3. il modello Hartz IV venga esteso sino a diventare, quando ci sono i requisiti, un vero e proprio reddito di cittadinanza.

Ora, anche senza tirare in ballo i verdi (che sono ancora piu’ estremisti su TUTTI e tre i punti) , capite bene che SPD e FDP insieme non ci stanno. La coalizione da 419 parlamentari, quindi, non e’ possibile politicamente. E’ come dire che Lega e Meloni voteranno un governo Boldrini. Non funziona.

C’e’ sotto la coalizione “giamaica”, cioe’ CDU/Grüne/FDP.  Ora, non so cosa vi faccia pensare che i verdi, che hanno le stesse proposte sociali di SPD piu’ :

  1. chiusura di tutte le centrali a carbone e di tutti i gasdotti (a spese degli industriali che le possiedono).
  2. conversione dell’intera industria a tecnologie verdi (qui i Grunen sono disposti ad un “patto” tra governo e industria, ma non hanno mai detto cosa sia “il patto”.)
  3. digitalizzazione brutale, totale completa e inesorabile di ogni cosa sia possibile digitalizzare.
  4. quote rosa, kindergarden come se piovessero, mobilita’ urbana basata su monopattini e unicorni. Forse non sono unicorni e ho capito male.

Come vedete, mettere insieme Verdi e FDP e’ faticoso, ancora piu’ di metterli insieme alla SPD. CDU e FDP insieme ci sono gia’ stati, ma oggi i voti non bastano.

Morale della storia: non dimenticate la Groko. Non e’ impossibile come dicono i leader. Occorre solo un po’ di tempo per farla digerire ai cittadini.

Tre-quattro mesi di trattativa potrebbero bastare. Ma per il discorso di fine anno ci deve essere un cancelliere che parla al paese. Anche perche’ la Merkel ha gia’ fatto capire che se ne vuole andare in pensione.

Ah, si: AFD. Sono scesi e si sono fermati al 10% su scala nazionale, anche se in alcuni Bundesländer sono cresciuti. Il fatto e’ che sono cresciuti in percentuale, ma si tratta di regioni con una popolazione molto piccola.

Ma nessuno fara’ una coalizione con loro. Il servizio segreto che si occupa di reprimere eventuali zombies del nazismo (e che ha gia’ chiuso altri partiti in passato) aveva attenzionato AfD prima delle elezioni. Siccome c’erano delle elezioni hanno fatto ricorso e hanno vinto (la democrazia prima di tutto!) ma adesso le elezioni sono finite. E il BfV, specialmente adesso che Maaßen e’ stato rimosso (era “cieco a destra”) , si rimettera’ in moto.

E finalmente abbiamo votato...
I dipartimenti del BfV (Bundesamt für Verfassungsschutz, Servizio Nazionale per la protezione dell’ordine costituzionale – Bundesverfassungsschutzgesetz)

Il rischio di allearsi con un partito che viene sciolto per nazismo non lo vuole nessuno, quindi scordatevi che AfD possa far parte di qualsiasi coalizione.

In realta’ servono piu’ a rallegrare il parlamento tedesco, tipo il momento epico nel quale il loro speaker ha detto che il cambiamento climatico in Germania lo hanno portato gli immigrati, e altri animali fantastici, tipo citare per danni il sole perche’ scalda troppo gli oceani.

Cioe’, parliamo di questi:

E finalmente abbiamo votato...
A quanto pare il Burgunder (un vino tedesco) e’ meglio del burqa.

E la lotta per il bikini e’ di primaria importanza:

E finalmente abbiamo votato...

Vi lascio con questa chicca, che gli storici del futuro impiegheranno secoli a spiegare:

E finalmente abbiamo votato...

Cioe, roba che Goebbels trova offensivo essere associato a loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.