Commozione celebrolesa.

In questi giorni mi capita di leggere i titoli dei giornali italiani e di rimanere commosso. Come sapete, sto conducendo da anni ed anni una battaglia per la competenza delle persone IN OGNI CAMPO, ricevendo sempre e solo contestazioni circa il fatto che la competenza non conterebbe e non posso pretendere che sia sempre il primo della classe a fare le cose. Stranamente – forse devo ringraziare Grillo anche di questo? – il problema della “competenza” diventa prioritario.

Molto interessante. Non ho mai votato, -a parte una volta per le comunali – proprio perche’ non vedevo NESSUNA persona competente, MAI , candidata per il posto giusto. Non ci vuole molto a capire perche’: con il CV di Livia Turco, per dire, non trovate posto neanche come donna delle pulizie in un call center.
Con il CV di Massimo d’Alema non si supera neanche un concorso per vigile urbano, non si diventa dirigenti, non si va essenzialmente da nessuna parte: eppure lo avete piazzato nel posto di presidente del consiglio per ben due anni.
Devo menzionare il CV di Walter Weltroni, con il quale nel mercato del lavoro di oggi si e’ candidati alla disoccupazione, o il CV di Bersani, che se mettiamo una persona coi suoi studi sul mercato del lavoro oggi non trova posto neanche come garzone in una pizzeria?
Mi ero quasi stupito vedendo Veronesi come ministro della sanita’, ho detto “cazzo, vuoi vedere che la competenza c’entra qualcosa?”, ma poi la politica ha rimediato subito, e oggi Veronesi e’ un paria perche’ ha osato esprimersi sul nucleare. Troppo competente, evidentemente.
Cosi’, sono commosso. Mi sento commosso, davvero, nel vedere che almeno l’ M5S ha portato a galla il tema della competenza.
O meglio.

MI SENTIREI QUASI COMMOSSO NEL VEDERE CHE PER GLI ITALIANI LA COMPETENZA E’ IL PROBLEMA NUMERO UNO, SE NON MI SENTISSI PRESO PER IL CULO : DOVE CAZZO ERAVATE PRIMA, E DOVE CAZZO ERAVATE MENTRE LA VOSTRA MANINA VOTAVA?

Adesso siete li’ che vi lamentate perche’ tra i grillini ci sono dei farlocchi che intendono portare “zeitgest” in parlamento , per protestare contro gli americani che mettono un chip -gratis- sottopelle ad ogni cittadino.  Oltre al fatto che vorrei sottopelle un paio di porte USB e non mi dispiacerebbe una ethernet gigabit, vorrei sapere dove cazzo eravate mentre Fanfani girava per le sedi RAI depositando sulle scrivanie dei giornalisti una fotocopia dei Protocolli dei Savi di Sion.
Vorrei sapere dove eravate per tutti gli anni 60,70,80, quando Berlinguer era a Mosca a chiedere che l’Italia diventasse un paese a socialismo reale, mentre pero’ non doveva cadere sotto l’influenza sovietica e rimanere nella NATO(1). Competenza a iosa, eh?
E possiamo anche avvicinarci nel tempo. Dove cazzo eravate mentre i cattolici, nonostante il DSM abbia derubricato l’omosessualita’ dalla lista delle malattie mentali, andavano in giro sostenendo che sia una patologia e che sia da curare? E dove cazzo eravate quando Pecoraro “quasi laurea in scienze politiche” Scanio amministrava cosi’ bene i rifiuti in Campania?
Questo e’ il punto. Ci si sente presi per il culo perche’ a fianco di personaggi che NON hanno un CV sufficiente, sul mercato del lavoro , ad un posto dentro un call center, gente che avete VOTATO VOI, c’e’ gente incompetente, e voi state scoprendo oggi che bisogna criticare gli incompetenti, ma solo quelli dell’ M5S!
Vorrei capire adesso perche’ diavolo abbiate votato un partito che vuole mettere Enrico Letta come ministro dello sviluppo. Strano, perche’ io vado a leggere mi appare come laureato in scienze politiche. Aha. Specializzato in diritto DELLE comunita’ europEE (evidentemente si moltiplicano. O e’ un titolo fuffa?). Aha. Uno che sappia qualcosa di industria o di economia no?
Ma non sembra essere un problema, visto che lo stesso Letta e’ stato ministro del Lavoro, della Sanita’, e anche delle politiche sociali. Potevate metterci anche Difesa e Agricoltura, mente che siete cosi’ attenti alle competenze.
E Laura Puppato? Che dire di lei? Bersani vuole farla ministro. Vediamo le sue competenze, su Wikipedia:
Dopo aver conseguito il diploma magistrale, s’iscrisse all’università dove studiò scienze politiche per tre anni,  ma abbandonò gli studi dopo la maternità. È imprenditrice nel settore assicurativo-finanziario.

Svolse attività sindacale nel Sindacato Nazionale Agenti di assicurazione.
Negli anni novanta si distinse come attivista e poi presidentessa del WWF nella sezione Montello-Piave. Si impegnò anche in Croazia e Bosnia nel sostegno delle popolazioni colpite dal conflitto jugoslavo del 1990-95. Era molto amica di Alexander Langer.

Fantastico. In pratica e’ l’ennesima Partita Iva che fa vendita di prodotti finanziari per qualche assicurazione. Diventera’ ministro, se Bersani ce la fa. Competenza allo stato puro.
Potrei passare in rassegna TUTTI i cazzo di parlamentari che avete appena eletto, e non troverei NESSUNO che sia competente nella materia ove legifera. La Legge Turco-Jervolino porta il nome di due persone competentissime in…. ??????
Eppure, sembra che improvvisamente la “competenza” sia diventata la vostra ossessione. Sono commosso, davvero. Questo blog, sembra, ha vinto una battaglia epocale. Un intero paese infestato da cialtroni in giacca e cravatta, capaci solo di presentarsi in ufficio con un bel vestito e farsi chiamare “dirigenti”, quando non “manager” , improvvisamente scopre che ci vuole una puntuale competenza per fare qualsiasi lavoro. Meraviglioso.
Sarei davvero commosso, se non sapessi che e’ una palese presa in giro.
Sarei davvero commosso, se almeno sapeste FINGERE di essere DAVVERO interessati alla competenza di chi comanda qualcosa. Se davvero qualcuno di voi avesse notato prima che un magistrato – persona dalla quale mi aspetto la citazione di massime latine – parlava uno stravagante idioma paradialettale quasi incomprensibile per i “diversamente abruzzesi”.

Sarei davvero commosso se vi foste chiesti in anticipo quali fossero le competenze di Mastella, di Scilipoti di Vladimir Luxuria, della madre di Giuliani.

Qualcuno ha mai notato prima che Vladimir Luxuria fosse competente, in pratica, in un cazzo di niente? C’e’ qualcuno che si e’ mai interrogato sui grandissimi meriti professionali di Fausto Bertinotti? C’e’ qualcuno che mi sa spiegare perche’ diavolo D’Alema sarebbe la persona giusta per fare il ministro degli esteri, e addirittura lo si vuole proporre come successore di Van Rompuy? (almeno Letta e’ specializzato nel diritto delle migliaia di comunita’ europee che ci sono nel mondo )
La verita’ e’ che state usando una battaglia sacrosanta, quella sulla competenza tecnica specifica di chi governa, come una foglia di fico. Se ve ne fosse fottuto qualcosa della competenza dei parlamentari, non avreste eletto quelle merde incompetenti che ci sono oggi in parlamento. Se ve ne sbattesse qualcosa della competenza dei ministri, Bersani non oserebbe nemmeno proporre le persone che propone come ministri. Non avreste avuto Bossi e Calderoli a fare i ministri, non avreste avuto le Livia Turco e le Paola Binetti, non avreste messo in croce Veronesi, non avreste leader di partito che si chiamano Bersani o Bindi o Calderoli o Bossi o Cicchitto o Fini o Vendola.
Ma specialmente, sareste a condurre una FEROCISSIMA battaglia contro il vostro capo nella meta’ dei casi. Sareste a condurre una ferocissima battaglia contro i vostri colleghi, nel 50% del tempo. Sareste a chiedervi se parlate con una persona competente ogni giorno, con chiunque voi parliate.
Ma non lo fate. Sul lavoro preferite regolarmente arrivare ad un compromesso, “altrimenti non si finisce piu’ di litigare”. Col vostro capo, si sa, “dovete pur portare a casa il pane”.
Allora, diciamolo pure: fate benissimo a porvi il problema della competenza.
Ma diciamolo pure:
SE NON AVESTE ASPETTATO GRILLO PER PORVI IL PROBLEMA DI AVERE DEI PARLAMENTARI COMPETENTI, OGGI NON AVRESTE GRILLO!
Se vi foste posti PRIMA il problema della competenza dei parlamentari, non avreste avuto un PD penoso e incapace di contrastare Berlusconi. Anzi, non avreste avuto neanche Berlusconi. Anzi, non avreste nemmeno avuto un paese allo sfascio. Se vi foste posti il problema PRIMA, non avreste alcun problema OGGI!
Per questo ci si sente presi per il culo. Ci si sente presi per il culo perche’, dopo aver abbandonato un paese allo sfascio PER COLPA di chi non si e’ MAI posto il problema della competenza dei parlamentari , vedo che oggi l’ipocrita  inizia a farlo e lo fa SOLO coi parlamentari della parte avversa.
Dopo aver scassato la minchia , io sottoscritto,  proprio su QUESTO blog, col discorso della competenza dei parlamentari, ed essersi sentito dire che occorre una competenza nel “far politica”, che trascende qualsiasi competenza tecnica specifica, adesso che vi fa comodo per motivi di partito scoprite improvvisamente che la competenza tecnica specifica e’ necessaria!
E pensarci PRIMA no, eh?
Perche’ a questo punto, posso riconoscere un merito all’ M5S: con la palese cialtroneria di alcuni di loro, almeno hanno portato sotto l’attenzione di tutti il problema. Chissa’, magari alla prossima volta avrete preso l’abitudine di porvi domande sulla competenza tecnica specifica dei politici PRIMA di votarli.
Invece di fare gli ipocriti e farvi ora delle domande sulla competenza dei parlamentari grillini, invece di farvi la domanda SOLO per i grillini, anziche’  far sospettare tutti che la domanda ve la stiate ponendo SOLO PERCHE’ NON RIUSCITE, come al solito, a tirar fuori le solite accuse di tesseraP2, mafia, falcone, borsellino, stragedibologna, vicendeoscure,  e il solito blabla.
Uriel