C’e’ una stravagante logica perversa che guida la mano all’abbruttimento generalizzato della societa’ e delle persone.

Di Levoivoddin aka Uriel Fanelli 28 gennaio 2003

C’e’ una stravagante logica perversa che guida la mano all’abbruttimento generalizzato della societa’ e delle persone.

Questa logica dice che non puoi condannare qualcosa che non va se per coerenza non estirpi tutto il male del mondo. Parlando con alcune persone, circa cio’ che e’ brutto e cio’ che non lo e’, mi sono sentito rispondere che “comunque succedono queste cose anche li’, li’ e la’, dunque se veramente fossi contrario a queste cose, perche’ le combatto solo in un caso”? Apparentemente si tratta di un problema di coerenza. In realta’, dietro questo problema di presunta coerenza, si nasconde la trappola dell’inazione. Supponete di spazzare il pavimento di casa. Perche’ lo fate? Perche’ non vi piace la sporcizia? No, lo fate perche’ siete egoisti!. Se veramente disprezzaste la sporcizia, allora dovreste pulire le milioni di case, strade, piazze del mondo che sono sporche. Perche’ allora vi concentrate solo sul pavimento di casa vostra, se per coerenza non ripulite anche TUTTE le altre sporcizie?Perche’ siete egoisti. Ecco cosa vi dicono gli apostoli della bruttezza. Ma non solo: stabilito che non e’ la sporcizia a darvi fastidio, il passo successivo e’ quello di teorizzare il diritto di sporcare anche casa vostra. E le ragioni sono molto semplici: capite che se voi volete la vostra casa pulita solo per egoismo, e qualcuno chiede la liberta’ di sporcare ovunque, voi con il vostro egoismo pretendete di frenare la sua liberta’? Egoisti ed ipocriti. Dunque, poiche’ nel mondo esistono luoghi sporchi e voi non fate nulla per pulirli, non avete il diritto di chiedere che casa vostra sia pulita, e dunque altri hanno la liberta’ di sporcare casa vostra. Ma non solo: questa cosa si propaga ai luoghi di tutti: dopo che abbiamo dimostrato come siate degli egoisti a voler pulita solo casa vostra, potrei mostrarvi che siete degli egoisti a voler pulita la vostra citta’. Se veramente la pulizia delle strade vi stesse a cuore, perche’ non state ripulendo calcutta? Non vedete che la gente marcisce in mezzo all’immondizia? Dunque, il vostro e’ egoismo.Anzi, a maggior ragione e’ egoismo perche’ pretendete di avere la vostra citta’ pulita mentre milioni di altri marciscono nella sporcizia. Siete degli ipocriti, DUNQUE via libera a chi sporca anche la vostra citta’. Se voleste protestare vi verra’ risposto che sono ben altre le citta’ sporche senza che voi ve ne preoccupiate: ipocriti che siete. Questo e’ uno dei principi della crescita della bruttezza: poiche’ esiste una zozzura, allora sopportiamo tutta la classe di zozzure analoghe. Perche’ se vogliamo combattere una zozzura, ma non le altre, siamo ipocriti e quindi egoisti. E dunque, viva la zozzura. E allora, poiche’ succede qualcosa di male, siete tenuti a sopportare senza protestare ogni male. (specialmente quello che ha voglia di farvi colui che in parla in questo modo, ovviamente.) Penso che chi tiene alla bellezza del proprio spirito debba rigettare categoricamente questa trappola retorica, affermando che ognuno lotta contro un pezzetto di sporco, spesso quello piu’ vicino.E che se altrove esiste sporcizia e’ perche’ altri non hanno fatto la stessa cosa. Ad esempio, chi ci accusa di essere ipocriti ed egoisti….. ed ecco che quando dite questo, il giudice del vostro egoismo si difende. “Io combatto tutto lo sporco del mondo Io sono iscritto alla ONLUS ONG che combatte tutto lo sporco del mondo. Io si che sono coerente, e non te che spazzi solo il tuo marciapiede, egoista!”.  Poco importa che questa organizzazione non riuscira’ MAI a fare nulla. E poco importa che gli effetti della sua iscrizione siano pressoche’ irrilevanti ed invisibili. Egli e’ coerente in quanto non fa nulla, ovvero fa tutto. Non come voi che spazzate il marciapiede davanti casa. Loro virtualmente spazzano tutti i marciapiedi del mondo, ma che dico, dell’universo. Solo che nessuno se ne accorge, e solo che vengono spazzati tutti tranne che il vostro. Ma perche’ proprio il vostro? Lo vedete che siete egoisti? Vostro che guarda caso loro vogliono sporcare.Ma questo non si dice….guai a far notare che questi signori stiano solo teorizzando il diritto a fare ovunque i propri porci comodi. Scherziamo? Loro affrontano i problemi a livello globale, altroche’ voi!.  Ma guai a dire che lo volete pulito. Fate come loro: lasciate sporcare il vostro marciapiede, e poi iscrivetevi ad una ONLUS ONG che lotti per i marciapiedi di tutto il mondo, anche se non si vede. E specialmente, non permettetevi di criticare chi sporca il vostro marciapiede: lo reincontrerete nella sede dell’associazione, per qualche rituale assolutorio. Altrimenti, siete egoisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.