Mese: Gennaio 2003

Incazzato perche’ legge quel che succede in un parco, quello degli Abruzzi.

Di Levoivoddin aka Uriel Fanelli, venerdì, 31 gennaio 2003 Incazzato perche’ legge quel che succede in un parco, quello degli Abruzzi. Siccome praticamente c’e’ in giro un po’ di spartizione di sedie, il parco e’ in deficit, allora si parla di chiuderlo. E fin qui, questione di spesa pubblica. Poi c’era il problema degli animali: …

C’e’ una stravagante logica perversa che guida la mano all’abbruttimento generalizzato della societa’ e delle persone.

Di Levoivoddin aka Uriel Fanelli 28 gennaio 2003 C’e’ una stravagante logica perversa che guida la mano all’abbruttimento generalizzato della societa’ e delle persone. Questa logica dice che non puoi condannare qualcosa che non va se per coerenza non estirpi tutto il male del mondo. Parlando con alcune persone, circa cio’ che e’ brutto e …

E’ difficile spiegare cosa significhi rendersi conto di “avere uno spirito”.

Di Levoivoddin aka Uriel Fanelli, 27 gennaio 2003 E’ difficile spiegare cosa significhi rendersi conto di “avere uno spirito”.   La coscienza chiara di non essere soltanto il complesso compreso dentro la propria epidermide, ma avere anche una parte invisibile. Una parte che non e’ li’ calmina fino a quando non ce ne ricordiamo. E’ …

Ma dove e’ finito il progresso?

Di Levoivoddin aka Uriel Fanelli, 23 gennaio 2003 Lo ricordate, il progresso? Era bello, il progresso. Ricordo quando ne parlavano tutti. Il progresso era il sogno. Era la capacita’ di produrre un mondo migliore, producendo UOMINI E DONNE migliori. Oh, certo, si discuteva sul cosa avrebbe prodotto tali uomini e tali donne, ma una cosa …

Perche’ la bruttezza si sta impadronendo di ogni cosa?

Di Levoivoddin aka Uriel Fanelli 21 gennaio 2003 E’ difficile spiegare cosa sia la bruttezza. Intendo la bruttezza dello spirito. Qualcosa che pesa come piombo, e che impedisce allo spirito di migliorare, di abbellirsi. Eppure, visti con gli occhi di un lupo, gli altri mi sembrano sempre piu’ brutti. Brutti spiritualmente. Oh, sicuro, forse in …